All’Aurora di questo Natale

image_pdfimage_print

di Lorenzo Maria Pacini

In un mondo che si lascia avvolgere dalle tenebre della notte della Storia, compaiono in questo Natale spiragli della luce dell’alba, il cui chiarore fa fremere il cuore di coloro che attendono un nuovo Sole.

Esploratori, cartografi, profeti ed eroi, tutti attendono il compimento della Promessa che nel profondo del Cuore riecheggia come una melodia celestiale che evoca l’Infinito e getta nell’Adesso.

Questo Natale ci chiama a fare del nostro Cuore una culla in cui accogliere e custodire con affettuoso calore il Logos divino che viene, ancora, in mezzo a noi, che ci chiama per nome e ci conosce. A coloro che lo accolgono è dato il potere di cambiare le sorti dell’intera umanità.

Novelli Soggetti Radicali, accogliete con letizia questo momento. La missione si fa chiara con l’incedere dell’Aurora, il canto è adesso udibile in lontananza e con le sue note ci incanta ed incoraggia per l’Azione. La Stella Polare che ci ha condotti sin qui ora si sacrifica e si fa in noi multipolare, affinché in tutte le direzioni possiamo spargerne la Sapienza.

Buona Natale a tutti noi, a voi nostri amati lettori, a quanti in questo giorno si faranno Amore.

Foto: Correggio, Adorazione dei pastori (particolare), 1525-1530 circa, Gemäldegalerie, Dresda

25 dicembre 2022

Seguici sui nostri canali
Telegram 
Facebook 
YouTube