Author: Salam Rafi Sheik

  • Thumbnail for the post titled: Il Medioriente e la guerra delle sanzioni

    Il Medioriente e la guerra delle sanzioni

    Mentre gli Stati Uniti sono stati finora in grado di mettere insieme la fatiscente “unità” transatlantica spingendo in modo aggressivo, provocatorio e irresponsabile per l’espansione della NATO nell’Europa orientale presumibilmente contro la Russia, il Medio Oriente – che un tempo era una geografia completamente dominata dagli Stati Uniti – ha rifiutato di schierarsi con gli Stati Uniti.
    A causa delle scarse relazioni di Washington con i principali attori mediorientali, gli Stati Uniti non hanno più abbastanza influenza per persuaderli a esercitare pressioni sulla Russia. Come i media occidentali hanno indicato inequivocabilmente, Riyadh ha chiaramente rifiutato l’insistenza dell’amministrazione Biden sull’aumento della produzione di petrolio infrangendo l’accordo OPEC+Russia sulla produzione di petrolio.