GEC alla ricerca della sovranità nordamericana nel Cyberspazio

image_pdfimage_print

di Redazione di Geopolitica.ru

Oggi, sulla piattaforma della Casa Bianca [1], gli americani hanno lanciato un attacco a diversi siti web e uno di questi è il nostro Geopolitica.ru, chi crede che l’attacco sia stato compiuto durante la notte si sbaglia di grosso.

Il controllo delle informazioni è sempre stato importante in tutte le guerre e questa non è diversa, poiché viene impiegato un nuovo campo di guerra, il cyberspazio. Nell’agosto 2020, il governo degli Stati Uniti ha rilasciato tramite il GEC (il Global Engagement Center) un documento intitolato: “Pillars of Russia’s Disinformation and Propaganda Ecosystem” [2], nonché della documentazione sponsorizzata dalla RAND [3] nel 2018.

In questo documento sono elencati non solo Geopolitica.ru ma anche il sito Katehon, i suoi principali attacchi sono stati la propaganda russa e anche il diritto europeo alla libertà ed è anche possibile vedere un attacco direttamente al Mondo Multipolare e all’Eurasiatismo.  Fu firmato un vero e proprio trattato di guerra e a questo punto gli Stati Uniti avevano già scelto i loro nemici, la loro nuova guerra, dove avrebbero gettato le vite americane nel caos e distrutto l’ennesima civiltà. C’era una vera ondata di dati in questo rapporto, pochi mesi prima che, contemporaneamente, lo scienziato politico Dr. Alexandr Dugin, insieme al politologo Leonid Savin ed altri associati si vedessero bandire gli account della piattaforma Google, un vero inizio per la campagna di distruzione delle informazioni nel ciberspazio.

D’ora in poi vedremo un vero cambiamento nella geopolitica del cyberspazio. Ma prima, molti soffriranno a causa del desiderio globalista di controllare le informazioni e questo spazio digitale. I mezzi di comunicazione, informazione e propaganda ora in Europa/Ovest saranno controllati dalla tirannia della NATO, che ne farà da intermediario e seguirà gli interessi nordamericani: l’Europa sarà nuovamente retrocessa e i nordamericani avranno un controllo egemonico in tutto l’Ovest.

[1] https://www.whitehouse.gov/briefing-room/statements-releases/2022/03/03/fact-sheet-the-united-states-continues-to-target-russian-oligarchs-enabling-putins-war-of-choice/

[2] https://www.state.gov/wp-content/uploads/2020/08/Pillars-of-Russia%E2%80%99s-Disinformation-and-Propaganda-Ecosystem_08-04-20.pdf

[3] https://www.rand.org/content/dam/rand/pubs/research_reports/RR2200/RR2237/RAND_RR2237.pdf

 

Articolo originale su Geopolitica.ru:

https://www.geopolitica.ru/en/article/gec-search-north-american-sovereignty-cyberspace

Traduzione a cura di Costantino Ceoldo

Foto: Geopolitica.ru

5 marzo 2022