Gli Stati Uniti stanno spingendo l’Ucraina ad attaccare la Russia

image_pdfimage_print

di Luciano Lago

Commando speciali delle forze speciali britanniche M-16 per attuare sabotaggi selettivi sono già in Ucraina per estendere la guerra sul territorio della Federazione Russa.

Da Washington si annuncia la fornitura di armi con gran potenziale offensivo, incluso si annuncia la consegna di missili con una portata di 500 Km, mentre la Russia considera che queste armi sarebbero un coinvolgimento degli USA in una guerra diretta.

L’avvertimento inviato dalla Russia è quello che sono state oltrepassate tutte le linee rosse.
Maria Zakarova, la portavoce della Cancelleria russa ha avvertito di questo ed ha pubblicato i dati pubblicati dal Ministero della Difesa russo, quelli che provano lo stretta coordinamento tra USA e Ucraina e segnalano che Washington, in collaborazione con i soci della NATO, ha passato la tappa finale delle provocazioni in Ucraina e tutto al fine di convincere la comunità mondiale che la Federazione Russa

Qualche cosa è uscito male dal programma della NATO in Ucraina e questo si rivela dalle ultime dichiarazioni del premier Johnson il quale ha dichiarato di ritenere inevitabile, allo stato attuale, la vittoria della Russia in Ucraina e per questo i britannici stanno studiando nuove iniziative di attacco e di sobillazione sul territorio della Federazione Russia.

Un percorso che potrebbe innescare una reazione molto dura della Russia con utilizzo di armi non convenzionali, così come il presidente Putin aveva avvertito poco tempo fa. Voler spingere nell’angolo la Russia con un attacco a tutto campo potrebbe essere il colpo definitivo verso un conflitto mondiale.

Foto: Controinformazione.info

27 aprile 2022