Il forum di dialogo di Teheran rivela che l’Occidente non può isolare l’Iran

image_pdfimage_print

di Luciano Lago

Il successo del “Teheran Dialogue Forum” dimostra il fallimento dell’Occidente e degli Stati Uniti nell’isolare l’Iran dalla scena internazionale, secondo l’opinione di un analista.

In un’intervista concessa questo lunedì al network HispanTV, l’analista internazionale Firas Alcharani ha affermato che la terza edizione del Teheran Dialogue Forum, nella capitale dell’Iran, si svolge in un momento in cui il Paese persiano è oggetto di “una brutale offensiva dell’Occidente”, guidata dagli Stati Uniti, con sanzioni e false accuse di violazione dei diritti delle donne e altre manipolazioni.

“In breve, arriva in un momento importante per dimostrare che non c’è modo di isolare l’Iran a livello internazionale”, ha detto l’analista.

Questo lunedì è iniziato il terzo Teheran Dialogue Forum con la partecipazione di almeno 70 funzionari e rappresentanti di think tank e centri di ricerca di 36 paesi, che affronteranno gli ultimi sviluppi nella regione asiatica. Le azioni dell’Occidente e la sicurezza nel Golfo Persico, il quadro regionale e le sue connessioni con la sicurezza energetica, la crisi ucraina e le sue conseguenze regionali e globali, nonché la prospettiva di pace e di governo globale in Afghanistan.

Nota: L’Iran è stato ufficialmente ammesso al gruppo dei BRICS, un blocco di paesi che comprende fra gli altri la Russia, la Cina, il Brasile, l’India, il Sudafrica ed a cui stanno aderendo anche Argentina, Algeria e probabimente anche Arabia Saudita e altri paesi. Questo significa che l’Iran intensificherà la cooperazione e gli scambi con questi paesi e sono in progetto la realizzazione di nuovi gasdotti e direttrici di traffico Nord Sud dal Mar Caspio all’Oceano Indiano che passano per l’Iran.

Tutto questo dimostra il fallimento della strategia degli anglo USA di isolare l’Iran sulla scena internazionale. Per tale motivo si spiega la furiosa campagna di attacco e di diffamazione contro il paese persiano che mira a destabilizzare dall’interno l’Iran.

Foto: Tehran Times

20 dicembre 2022

Seguici sui nostri canali
Telegram 
Facebook 
YouTube