Il ministro della Salute austriaco e la professione medica contestano la responsabilità per le massicce morti e i danni alla salute causati dal “vaccino” Covid

image_pdfimage_print

di Paul Craig Roberts

In Austria, il massiccio danno alla vita e alla salute umana causato dai “vaccini” Covid ha fatto sì che il Ministro della Salute austriaco scaricasse la responsabilità sui medici che hanno tradito la loro responsabilità medica di informare i pazienti sui rischi del vaccino.

Naturalmente, se i medici lo avessero fatto, sarebbero stati puniti per “diffusione di disinformazione”. È stato il governo austriaco a cercare di imporre la vaccinazione coercitiva a tutti gli austriaci.

In realtà, la “pandemia Covid” è stata un esercizio di disinformazione di massa da parte delle “autorità sanitarie”, alias agenti di marketing di Big Pharma, di politici incompetenti e menefreghisti e di media puttanieri che hanno mentito spudoratamente e continuano a farlo.

Ora che il Ministro della Salute austriaco ha spostato la responsabilità sui medici, per quanto tempo ancora il “sistema sanitario pubblico” statunitense, totalmente corrotto, potrà negare l’esistenza di massicce lesioni da “vaccino”?

Ecco la fonte. Potete usare Google per ottenere una traduzione:

https://www.wochenblick.at/corona/haftungshammer-gesundheitsminister-bestaetigt-aerzte-bei-impfschaeden-verantwortlich/

Il tasso di mortalità negli Stati Uniti nell’anno Covid del 2020 è stato lo stesso del 2019. Il tasso di mortalità è aumentato dopo la campagna di vaccinazione. Le compagnie assicurative statunitensi hanno riportato aumenti sbalorditivi in seguito alla vaccinazione Covid. L’amministratore delegato dell’assicurazione sanitaria OneAmerica ha dichiarato:

“Stiamo assistendo, in questo momento, ai più alti tassi di mortalità che abbiamo mai visto nella storia di questa attività – non solo presso OneAmerica”, ha detto l’amministratore delegato della società Scott Davison durante una conferenza stampa online questa settimana, “I dati sono coerenti con tutti gli operatori del settore”.

Big Pharma e i suoi agenti presso NIH, CDC e FDA, nonché i politici e i presidenti responsabili, cercheranno di controllare la narrazione e di concludere che i decessi sono morti da Covid dovute al declino dell’efficacia del “vaccino”. Scienziati indipendenti e onesti sottolineeranno che si tratta di morti indotte dal vaccino. Verrà fatto ogni sforzo per coprire l’omicidio di massa accusando i medici onesti di “diffondere disinformazione” e togliendo loro la licenza medica per aver detto la verità.

Traduzione a cura di Costantino Ceoldo

Foto: Reuters

3 luglio 2022