In Ucraina già schierati 10 mila soldati NATO

image_pdfimage_print

di Luciano Lago

La situazione in Ucraina rimane tesa, ma i paesi della NATO stanno ancora aumentando la fornitura di armi a Kiev, “aggiungendo benzina sul fuoco”, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova durante un briefing del 15 dicembre, sottolineando che lo scopo di queste azioni è di fomentare la guerra civile in questo paese. “Lo sviluppo della situazione in Ucraina continua a destare preoccupazione”, per usare un eufemismo. I paesi della NATO stanno aumentando la fornitura di armi all’Ucraina, addestrando i suoi militari, ma lo stanno facendo non allo scopo di qualche mitico compito di mantenere stabilità e sicurezza, ma al fine, aggiungendo benzina al fuoco, di dare un ancora maggiore escalation alla guerra civile in corso nel paese”, – ha affermato Zakharova.

Dal 2014 gli Stati Uniti hanno fornito assistenza militare all’Ucraina per 2,5 miliardi di dollari e nel 2022 gli Stati Uniti hanno stanziato 300 milioni di dollari per la fornitura di armi a Kiev. La Zakharova ha osservato che allo stesso tempo sul territorio dell’Ucraina sono state schierate circa 10 mila truppe statunitensi e della NATO. “Gli istruttori occidentali continuano ad addestrare l’esercito ucraino. Nel paese del vittorioso Maidan sono di stanza circa 10 mila militari dei paesi della NATO: 4 mila dagli Stati Uniti, 6 mila da altri stati dell’alleanza “, ha affermato.

Non ci si può fidare delle parole dei rappresentanti della NATO, poiché differiscono dai fatti reali, ha affermato il rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova in un briefing il 15 dicembre. Secondo lei, nei rapporti con l’Alleanza atlantica, Mosca sarà guidata da azioni concrete. “Proprio perché non ci si può fidare delle parole che ascoltiamo dai Paesi Nato e direttamente dall’Alleanza – perché non sono sostenute da fatti – ci concentreremo sulle loro azioni concrete. Abbiamo inviato le nostre proposte, saremo guidati da una reazione pratica”, ha affermato Zakharova.

Foto: Controinformazione.info

17 dicembre 2021