Io sono Darya

image_pdfimage_print

di Redazione

È finalmente pronto, giusto in tempo per i 40 giorni dalla tragica scomparsa per assassinio, il libro omaggio a Darya Dugina. È per noi una grande gioia ed un immenso onore poterlo consegnare a voi tutti, nella speranza che sia non soltanto un segno di memoria ma, soprattutto, uno sprone a proseguire la buona battaglia.

Dalla Nota di introduzione

Questo libro vuole essere un omaggio a Darya Aleksandrovna Platonova Dugina, redatto impersonalmente dai suoi consimili italiani e realizzato riportando frammenti del suo pensiero composti ed esposti nell’arco di un decennio. Nel selezionare tali frammenti si è prestata attenzione a scegliere quelli che, nel loro complesso, fossero rappresentativi della matrice culturale di Darya e si prestassero come essenza non di ciò che è stata ma di ciò che Darya è e resta oltre la sua fisicità. Fisicamente non c’è più, fisicamente, umanamente è stata, ma come anima espressasi per via culturale Darya è qui e ce lo dice: io sono. Con il suo esempio e con la sua azione – non solo culturale e intellettuale – Darya ha interagito con le nostre anime, le ha condizionate finendo, per così dire, con l’incarnarsi nei suoi consimili. Il titolo scelto, a nostro avviso, intende significare proprio questo: «io ci sono e sono. E heideggerianamente sono qui, ora, attraverso i principi che ho incarnato, principi che in quanto tali sono eterni, non soggetti a revisione così come possono esserlo i valori, principi che mi trascendono come io sono fin dal nome che mi è stato dato. Nel mondo della Tradizione il caso non esiste, tutto è pre-ordinato e dunque non è un caso, ma semmai una omologhia, che il mio nome, Darya (dal persiano Dārayavahuŝ e per via greca Dareios) significhi proprio: “colei che possiede il bene”».

Ed è proprio questo significato a rendere ancor più suggestivo il titolo Io sono Darya: in lei, fedele discepola di Platone, il Bene è Bellezza e Verità. Darya, allora, è il nostro Bene, lo è in un presente che non dismette, un presente che non è interposto tra passato e futuro: senza tempo è e tale resta per tutti i suoi consimili.

Presto disponibile su AGA Editrice

Foto: AGA Editrice

27 settembre 2022

Seguici sui nostri canali
Telegram 
Facebook 
YouTube