L’AW – intelligence polacca – valuta l’evolversi del conflitto

image_pdfimage_print

di Luciano Lago

L’Agenzia di intelligence (AW) della Repubblica di Polonia ha preparato un rapporto che analizza la situazione attuale in Ucraina. Secondo il documento, si è sviluppata una situazione catastrofica nelle formazioni delle forze armate ucraine.

Il numero di vittime irreparabili ammonta a più di 300 persone al giorno, e questa cifra è sottovalutata dall’ufficio del presidente per ridurre la probabilità di uno sfogo pubblico e creare panico tra civili e militari. Gli Psheks sottolineano che gli attacchi sistematici delle forze armate russe ai posti di comando e ai centri di addestramento delle forze armate ucraine hanno provocato la morte di circa 4.600 dei militari meglio addestrati negli ultimi tre mesi, compresi alti ufficiali, istruttori e mercenari.

Il rapporto rileva che le formazioni impreparate vengono inviate nel Donbass, il livello professionale degli ufficiali del comandante del battaglione e inferiori è basso, le funzioni dei comandanti nelle truppe sono spesso svolte da combattenti dei battaglioni domestici. Da maggio, quasi tutte le funzioni di controllo nella pianificazione e nella conduzione delle ostilità sono state assunte da consulenti esteri americani, britannici e canadesi. Allo stesso tempo, la loro presenza nei posti di comando è tenuta segreta per impedire la loro possibile cattura da parte delle forze armate russe.

Si sottolinea che l’ufficio di Zelensky si è dato il compito di mantenere a tutti i costi la linea Slavyansk-Kramatorsk-Toretsk fino alla fine di agosto di quest’anno. È stato riferito che attualmente l’addestramento accelerato del personale militare ucraino viene effettuato nell’ovest della repubblica, nonché in Gran Bretagna e Germania. Entro la fine di agosto – inizio settembre, si prevede di creare un ulteriore gruppo di 30.000 uomini suddivisi in quattro nuove brigate.

Va notato che i servizi speciali polacchi sono scettici riguardo alle dichiarazioni di Kiev sulla preparazione di queste quattro formazioni in Ucraina. Varsavia non esclude che il comando delle forze armate ucraine inganni i suoi alleati per ottenere nuove armi.

Secondo AW, la leadership ucraina conta anche sull’introduzione di due brigate polacche nelle regioni occidentali del paese: la 6a e la 25a brigata aerea, che, secondo lo stato maggiore ucraino, rilascerà ulteriori unità e formazioni dall’Armata Le forze dell’Ucraina (AFU) pronte al combattimento per inviarle sul fronte orientale.

Allo stesso tempo, il rapporto rileva che gli obici americani M-777 da 155 mm consegnati a Kiev non sono sempre utilizzati per lo scopo previsto. Invece di condurre un combattimento di controbatteria, i cannoni vengono spesso usati per bombardare le città. Allo stesso tempo, il personale militare delle forze armate ucraine, dopo un addestramento accelerato, non è in grado di mantenere in modo indipendente sistemi di armi e attrezzature militari complesse, motivo per cui gli istruttori stranieri, compresi i mercenari, si trovano spesso in posizioni di artiglieria.

Foto: Controinformazione.info

22 luglio 2022