Le armi nucleari della Corea del Nord sono qui per restare

image_pdfimage_print

di Ankit Panda

La notte del 25 aprile, la Corea del Nord ha organizzato un’importante parata militare [1] per commemorare il 90° anniversario della fondazione dell’Esercito Popolare Coreano (KPA). Non sorprende che la parata abbia segnato una celebrazione totale della potenza militare del Paese [2], dalle formazioni di fanteria ben sincronizzate ai suoi sistemi strategici di consegna nucleare [3]. Per commemorare l’occasione, Kim Jong Un ha abbandonato il suo solito abito civile per indossare le spalline nella sua qualità di maresciallo dell’KPA [4].

Le parate militari nordcoreane [5] erano in qualche modo una novità, ma negli ultimi anni le cose sembrano essere cambiate. Questa parata ha segnato la quarta negli ultimi due anni, sulla scia di celebrazioni simili nell’ottobre 2020, gennaio 2021 e settembre 2021. Nei suoi primi cinque anni al potere, Kim ha supervisionato solo tre parate militari. Dopo aver dichiarato il suo deterrente nucleare “completo” [6] nel novembre 2017, Kim ha osservato altre tre parate.

L’intensificarsi del ritmo delle parate militari arriva anche in un momento in cui Kim si è espresso apertamente sulle difficoltà interne della Corea del Nord: si è lamentato pubblicamente del fallimento della sua agenda economica nell’ottobre 2020, appena dieci mesi dopo che la Corea del Nord aveva dichiarato l’allora nuova “epidemia” di coronavirus in Cina una minaccia alla propria sopravvivenza nazionale [7].

Ma nonostante questa apparente resa dei conti con le difficoltà economiche del Paese, che includono raccolti deludenti e possibili condizioni di carestia nelle regioni più remote della Corea del Nord, non si può fare marcia indietro nel celebrare l’autosufficiente industria nazionale della difesa. Non solo Kim ha tenuto quattro parate militari in questo momento difficile, ma ha anche supervisionato il ritorno ai test di armi su larga scala e persino un’esposizione inaugurale della difesa [8] a Pyongyang, avvenuta lo scorso ottobre.

Internamente, questa enfasi sull’industria nazionale della difesa placa importanti parti interessate, compresi i militari. Uomini come Jang Chang Ha, Jon Il Ho, Kim Jong Sik – i famosi “uomini dei missili” della Corea del Nord – e, cosa più importante, il vice maresciallo Pak Jong Chon, hanno avuto un’enorme importanza. All’esposizione della difesa dell’anno scorso, questi uomini sono stati presentati in enormi fotografie insieme allo stesso Kim Jong Un.

Per il popolo nordcoreano, in particolare i civili a Pyongyang che assistono a queste parate, queste ripetute dimostrazioni militari potrebbero servire a sottolineare che i loro sacrifici non sono stati inutili, per quanto perverso possa sembrare agli estranei che potrebbero vedere queste esibizioni come un segno del disprezzo di Kim per il benessere del suo popolo.

Il quadro generale qui è che la Corea del Nord è ben lungi dal fare marcia indietro dall’investire nelle sue capacità militari e nucleari in modo più ampio. L’hardware mostrato alla parata era in gran parte familiare, incluso il missile balistico intercontinentale pesante Hwasong-17 e le nuove armi ipersoniche testate negli ultimi mesi. Con l’eccezione di un nuovo missile a propellente solido che potrebbe essere un nuovo missile balistico lanciato da un sottomarino [9], c’erano poche novità in termini di hardware.

Sono stati inclusi diversi sistemi che sono stati testati in volo per la prima volta dall’ultima parata. È stato mostrato un nuovo missile balistico a medio raggio con capacità di veicolo di rientro manovrabile, testato per la prima volta a gennaio. La parata includeva anche la prima apparizione del nuovo missile balistico a corto raggio lanciato da sottomarino che è stato testato lo scorso ottobre. Oltre a questi sistemi, la Corea del Nord ha anche mostrato il veicolo ipersonico Hwasong-8, che è stato testato nel settembre 2021.

Il nuovo missile a propellente solido è interessante poiché è il terzo del suo tipo ad essere mostrato a una parata senza aver visto alcun test di volo. La Corea del Nord ha già fatto sfilare il Pukguksong-4 nell’ottobre 2020 e il Pukguksong-5 nel gennaio 2021, ma nessuno dei due è stato testato in volo. Il missile appena mostrato sembra essere leggermente più lungo, il che lo renderebbe forse il missile a combustibile solido a più lungo raggio conosciuto oggi in Corea del Nord. Dovremmo aspettarci di vedere questi missili testati a tempo debito. Kim ha sottolineato l’interesse per lo sviluppo di missili balistici intercontinentali a combustibile solido [10] come parte del suo programma di modernizzazione in corso dell’8° Congresso del Partito.

Kim ha ampiamente ribadito [11] la politica dichiarativa nucleare della Corea del Nord in un discorso alla parata. “La missione fondamentale delle nostre forze nucleari è scoraggiare una guerra”, ha detto Kim, aggiungendo che “se qualche forza tenta di violare gli interessi fondamentali del nostro Stato, le nostre forze nucleari dovranno compiere in modo decisivo la loro inaspettata seconda missione”.

Questo linguaggio è in gran parte coerente con le precedenti dichiarazioni dichiarative della Corea del Nord riguardanti il ​​ruolo e il possibile uso delle armi nucleari. La Corea del Nord si è sempre riservata il diritto di usare prima le armi nucleari per smussare una forza d’invasione anche se afferma di possedere armi nucleari principalmente per scoraggiare una tale invasione in primo luogo.

Il quadro generale qui è che la Corea del Nord sta mantenendo le cose chiare sulle sue intenzioni più ampie [12]: sosterrà a tutti i costi le sue capacità militari e il deterrente nucleare. Parate come questa aiutano a trasmettere quel messaggio sia internamente che esternamente.

 

[1] https://www.19fortyfive.com/2022/04/why-north-koreas-nuclear-weapons-build-up-is-so-dangerous/

[2] https://www.19fortyfive.com/2022/03/north-koreas-icbm-test/

[3] https://www.19fortyfive.com/2021/02/dprks-hwasong-14-and-hwasong-15-icbms-compared/

[4] https://www.cnn.com/2022/04/26/asia/north-korea-military-parade-intl-hnk/index.html

[5] https://www.19fortyfive.com/2020/10/north-koreas-military-parade-hwasong-16-has-arrived/

[6] https://www.theatlantic.com/international/archive/2017/11/north-korea-nuclear/547019/

[7] https://www.19fortyfive.com/2021/01/the-impact-of-north-koreas-covid-19-lockdowns/

[8] https://www.19fortyfive.com/2021/10/north-koreas-missile-exhibition-what-should-america-think/

[9] https://www.19fortyfive.com/2021/06/north-koreas-underwater-nuclear-weapons-slbms-a-game-changer-or-not/

[10] https://www.19fortyfive.com/2020/08/north-koreas-long-march-towards-solid-fueled-icbms/

[11] https://www.voanews.com/a/north-korea-holds-nighttime-military-parade-shows-off-latest-missiles-/6545336.html

[12] https://www.19fortyfive.com/2022/01/why-2022-could-be-a-year-full-of-north-korean-missile-tests/

 

Traduzione a cura di Costantino Ceoldo

Foto: Katehon.com

28 aprile 2022