MANIFESTO d’ARTERINNOVATA

image_pdfimage_print

di Caudio Cerra

“MANIFESTO d’ARTERINNOVATA”

SUL PIANO DEL PROPOSITO IDEALE

 

Con questo MANIFESTO vogliamo ispirare la nascita di un movimento di individui che in scienza e coscienza; consapevolezza e libertà d’azione, operino in totale autonomia sul piano dei propri progetti personali. Nell’ambito di una iniziativa culturale e sociale più ampia; capace di mobilitare nel solco di una progettualità solidale e unitaria tutte quelle risorse che fanno capo o si ispirano alla Tradizione (originaria) della Cultura Cristiana, all’interno del solco Costituzionale e nell’ambito della Dichiarazione dei Diritti Umani – nel totale rispetto e reciprocità collaborativa con ogni altra organizzazione, confessione, religione o credenza -. Rivendicando, con forza, un ritorno al centro del panorama culturale, sociale e politico di tutti quei valori Rinnovati della nostra Tradizione sociale e culturale; in grado di definire e rinnovare, spiritualmente e materialmente, la nostra quotidianità. Svincolandoci, dal turpe sistema secolare di continua rincorsa del presente; ponendoci come avanguardia di una ristrutturazione – ideale in primis -, culturale, progettuale ed intellettuale. Divenendo, nello stesso tempo, risorsa autonoma per una nuova forza politica che – sulla base dei rinnovati valori Tradizionali -, in futuro garantisca e pianifichi, attraverso una sana prassi, il raggiungimento delle prerogative di questo Movimento d’ArteRinnovata.

Rinnovamento, del modo di porsi e di pensare degli individui che abitano la Polis e il Mondo spirituale dell’uomo, in un Cosmo creato dalla Provvidenza Divina.

Abbandonando, ogni narrazione dominata dalla Matrix economico-finanziaria usurpatrice; che sta tentando di annullare e annichilire, la superba Tradizione millenaria della culturale occidentale, a scapito dell’intera umanità in tutte le sue splendide forme e diversità, per fini egoistici e perversi.

 

SUL PIANO DELLA PRASSI

 

Abbiamo detto che gli intenti del MANIFESTO d’ARTERINNOVATA, non possono prescindere dal desiderio di un rinnovamento sociale complessivo, questo, per dare un senso compiuto al rinnovamento teorizzato ed elaborato nella proposta. Pertanto auspichiamo, nel contempo, la formazione, in tutti gli altri ambiti sociali territoriali e nazionali di altrettanti Progetti di Rinnovamento, nel tentativo di predisporre e mettere a disposizione dell’informazione (oggi controinformazione) e delle forze di vera opposizione politica, delle proposte organiche di pensiero e di azione che attraverso un’adeguata sinergia politico-culturale vadano a formare un auspicabile e più che mai necessario programma politico; nella prospettiva di ribaltare la deriva culturale, sociale e, purtroppo, politica del nostro paese.

Tali contenitori di proposte e prospettive alternative,  diverrebbero a loro volta un alternativa naturale e contro-culturale all’attuale sistema, oramai conformato al sistema politico-sociale dominante e sterilizzato, in quasi tutti i suoi ambiti, dalle incentivazioni e dagli obblighi aberranti – al pensiero libero -, manipolazioni perpetrate da quel falso e mistificante, “mondo artistico”, cosiddetto, “globalista”; ossequiosamente prono al Potere e al proprio personale utile.

 

Nell’ambito delle iniziative del nascente Movimento segnaliamo l’esposizione di pittura con itinerario scenico, dal titolo “Labirinto”:

“IL SENSO CRITICO, PER ‘FIORIRE E DARE I SUOI FRUTTI’,

RICHIEDE ESERCIZIO E PRATICA ASSIDUA”.

 

 

P R I M O   O P U S

L ’OPERA PRIMA dell’ARTERINNOVATA

Il “MANIFESTO d’ARTERINNOVATA” è un’OPERA DOCUMENTO; vale a dire che, nella messa in rete del PROGETTO CATTEDRALE NOTRE-DAME dei FRATTALI”,

vengono divulgati e, contemporaneamente, messi a disposizione pubblica sia il MANIFESTO che l’OPUS PRIMUM; ovvero, la prima opera del MOVIMENTO d’ARTERINNOVATA.

 

L’ATTO ARTISTICO FONDAMENTALE

Il precetto fondamentale e dogmatico – (non in senso dottrinale) – del nostro fare Arte, è la SACRALITÀ dell’IMMAGINE. In quanto l’immagine è  forma-prima della manifestazione del pensiero; il medium della coscienza. Pertanto, la profonda considerazione e il profondo rispetto della dimensione manifesta dell’Immagine – ampiamente intesa -, diviene perentoriamente essenziale, per aspirare a quell’equilibrio  sociale e a quella pace interiore, ampiamente descritte in tutta la Tradizione sapienziale e religiosa. Tradizione, da conoscere e comprendere, per determinare il nostro presente, nel rispetto delle forze in gioco e nella piena consapevolezza dei limiti naturali e metafisici imposti al creato dal Disegno Divino .

www.arterinnovata.com 

 Claudio Cerra

 

Foto: Idee&Azione

31 agosto 2022