Non solo il collasso di Bakhmut

image_pdfimage_print

di Julian Macfarlane

Di recente ho fatto una voce fuori campo per SouthFront, un reportage video sull’Ucraina. Di solito faccio queste voci fuori campo due volte a settimana , in inglese britannico, anche se, essendo canadese, sono addestrato anche in americano. Buona pratica!

Non scrivo questi rapporti – e non sono nemmeno necessariamente d’accordo con tutto il contenuto – ma i rapporti di SF sono sempre onesti, qualunque sia la mia opinione, il che è più di quanto posso dire per i media mainstream per i quali ho anche lavorato il mio altro ruolo di prostituta dei media.
Lo devi a te stesso per visitare siti come SouthFront. Sono le principali fonti di informazioni e critiche.

Anche Larry Johnson . Moon of Alabama. Il nuovo canale You Tube di Brian Bertelic . Alex Mercuris. Meritano il tuo sostegno.

L’ultimo rapporto che ho registrato riguardava principalmente Bakhmut (Artyomovsk), una città fortezza nel Donbass, ora molto nelle notizie.

Alcuni pensano che catturare questa città sia una chiave strategica per prendere il controllo delle città più grandi a nord nell’Ucraina orientale occupata, come Sloviansk e Kramatorsk. Altri pensano che sia solo un comodo mattatoio per i russi trasformare l’UAF (ucraini) in bistecche di portineria.

Secondo il rapporto di SF, Bakhmut è “sull’orlo del collasso”.Il capo del PMC “Wagner” Yevgeny Prigozhin ha affermato che i russi hanno il compito di distruggere l’esercito ucraino e ridurne il potenziale di combattimento, ma non di prendere d’assalto la città. Tali tattiche dovrebbero portare alla liberazione della città senza pesanti combattimenti per le strade, e hanno anche un effetto positivo su altri fronti dell’Ucraina orientale .

Nel caso di Bakhmut, la dichiarazione di Prigozhin è significativa. Questo gruppo si concentra sulla distruzione delle forze UAF in città, che consistono in coscritti e mercenari: non vogliono distruggere la città stessa.

Questo è in linea con la politica russa di cercare di ridurre le perdite civili e proteggere le infrastrutture, oltre a ridurre le proprie vittime. Certamente, il Gruppo Wagner, che è composto (sembra) in gran parte da professionisti militari ex russi, è stato efficace in questo senso.

La propaganda occidentale, nota anche come “i media”, ha caratterizzato PMC Wagner come “l’esercito privato di Putin”, “neonazisti – e l’ha accusato di crimini di guerra, basandosi in gran parte sulle informazioni di veri neonazisti in Ucraina – e, in Siria, amici americani come Al Qaeda e vari gruppi terroristici jihadisti.

Tutti gli eserciti commettono crimini di guerra, ovviamente, quindi non sto dicendo che gli agenti di Wagner non abbiano oltrepassato i limiti in alcune occasioni, ma i loro tratti distintivi sono la disciplina e la professionalità, quindi gli atti di crudeltà gratuita non sono nel loro interesse. Cattive PR se vuoi vendere servizi militari.

Inoltre, la propaganda occidentale è venuta fuori con così tante menzogne ​​eclatanti, che qualsiasi cosa affermino deve essere vista in modo critico.

Solo cliccando Google “Russia” e “crimini di guerra”: otterrai non meno di 130.000.000 di risultati. Ora guarda questo elenco. Vedrai più voci, usando frasi quasi identiche, che indicano le stesse fonti.Ora Google “crimini di guerra UAF”. 234.000 risultati.

Tuttavia, non ci sono quasi prove concrete dei crimini di guerra russi. Ma più che sufficiente di crimini delle UAF ucraine. Lo testimoniano 15.000 morti nell’Ucraina orientale. Per non parlare del bombardamento ben documentato di siti civili, per non parlare di atrocità casuali come stupri e omicidi. Per non parlare dei numerosi video ucraini della mutilazione e dell’esecuzione di prigionieri di guerra.

“Massacro di Bucha”? Un minuscolo 1, 160.000 risultati. Eppure tutte le foto mostravano corpi freschi che apparentemente sono rimasti freschi per 3 settimane. Quelle cotolette di pollo nel mio frigorifero vanno a male in circa una settimana. Ovviamente non hanno bracciali bianchi che indicano che sono polli russi.

Dobbiamo presumere che le leggi della natura siano diverse per i russi. Per non parlare della psicologia di base.

I media occidentali vorrebbero farci credere che i russi sono autodistruttivi. nel massacrare i propri. Far saltare in aria le proprie condutture. Attaccando le proprie centrali nucleari, bombardando i propri ospedali, scuole e centri commerciali.

Ancora una volta, questo non vuol dire che i singoli russi o wagneriani NON abbiano fatto cose brutte – proprio come fecero i soldati americani e britannici nella seconda guerra mondiale – ma non sulla stessa scala degli ucronazisti. Non credere a ciò che leggi acriticamente.

SouthFront riporta pesanti perdite UAF a Bakhmut per mano del tanto disprezzato Wagner Group.

Di conseguenza, l’esercito ucraino perde da 500 a 800 soldati uccisi e feriti al giorno nella “tritacarne di Bakhmut”.

Alex Mercouris conferma questi numeri da fonti ucraine e russe , affermando che l’UAF sta perdendo l’equivalente di un battaglione al giorno!

Questa valutazione è supportata da…. Andrew Milburn, un marine statunitense in pensione, che lavora con il Gruppo Mozart nell’addestramento delle truppe UAF a Bakhmut. Mette le vittime almeno al 70% . Sottolinea che le UAF a Bakhmut sono truppe ucraine praticamente non addestrate, carne facile per i veterani esperti della Russia.

Traduzione a cura di Luciano Lago

Foto: Controinformazione.info

17 dicembre 2022

Seguici sui nostri canali
Telegram 
Facebook 
YouTube