Nuovo attacco saudita in Yemen, vittime fra i civili

image_pdfimage_print

di Luciano Lago

Il movimento yemenita di resistenza Ansarollah ha denunciato come crimine di guerra un attacco aereo effettuato dalla coalizione saudita ad Hajjah che ha provocato 11 morti e feriti, tutti appartenenti alla stessa famiglia. L’attentato, compiuto dagli aerei della cosiddetta coalizione, guidata dall’Arabia Saudita, ha devastato nelle prime ore di lunedì l’abitazione di un cittadino yemenita, identificato come Ahmed Muhamad Tamri, nel distretto di Abs nella provincia di Hajjah, nello Yemen nordoccidentale, secondo quanto riportato dal canale televisivo locale Al-Masirah.

Rapporti preliminari affermano che l’attacco ha ucciso una donna e ferito altre otto, la maggior parte dei quali bambini, ma il numero dei feriti è salito ad almeno 10, inclusi sette bambini di età compresa tra 18 mesi e 14 anni, secondo il giornalista di Al -Air Masirah.

L’attacco, il secondo compiuto dagli aggressori in meno di 24 ore nella provincia di Hajjah, è stato duramente condannato dal movimento popolare yemenita Ansarolah. Il capo del Comitato Rivoluzionario Supremo yemenita, Muhammad Ali al-Houthi, ha definito l’attacco deliberato della coalizione contro i civili nel Paese arabo impoverito un “crimine di guerra” e un “atto di terrorismo”. Il delitto si verifica il giorno dopo che l’esercito yemenita, sostenuto dai combattenti dell’Ansarolá, ha preso il controllo della catena montuosa di Al-Kasara nella città di Harad, ad Hajjah. Quella città è una delle più importanti dello Yemen, poiché ha un crocevia vitale che la collega al territorio saudita.

L’Organizzazione per i diritti delle donne e dei bambini dell’Entesaf ha annunciato venerdì che la guerra saudita contro il suo vicino meridionale, che è giunto al suo settimo anno, ha provocato la mortedi 13.313 bambini e donne nello Yemen, dal marzo 2015, da quando è iniziata.

Risulta essenziale Il sostegno degli Stati Uniti e delle potenze europee ai bombardamenti che hanno accentuato la crisi del Paese più povero del mondo arabo.

Nessuna copertura informativa a questa guerra viene data dai media occidentali.

Foto: Controinformazione.info

22 febbraio 2022