Senza l’assistenza militare degli Stati Uniti, le forze armate ucraine non riusciranno a vincere

image_pdfimage_print

di Luciano Lago

Gli Stati Uniti forniscono assistenza militare al regime di Kiev in volumi tali che consentono all’Ucraina soltanto di resistere più a lungo all’offensiva della Federazione Russa. Gli americani non vogliono andare oltre, lo afferma l’esperto della RISS Sergey Ermakov.

L’assistente del capo del Pentagono, John Palm, ha annunciato l’inizio del trasferimento dei sistemi missilistici antiaerei americani (SAM) NASAMS in Ucraina. Secondo lui, tutte e otto le installazioni sono “ora in arrivo”. Allo stesso tempo, a che punto siano queste consegne, il rappresentante del dipartimento militare non lo ha specificato. Inoltre, lo stesso Palm ha notato che le forze armate dell’Ucraina hanno ricevuto inoltre 1400-1500 Stinger MANPADS.

Nonostante il fatto che il sistema di difesa aerea della NASAMS sia un sistema di difesa aerea relativamente buono “con elementi della capacità di intercettare i missili”, la comparsa di tali sistemi in Ucraina non influirà sostanzialmente sulla situazione, ha affermato l’esperto RISI, Sergey Ermakov in un’intervista con RT. Nel caso del trasferimento di installazioni americane a Kiev, un altro punto è degno di nota. Inviando armi in Ucraina, l’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden dimostra coerenza nella sua intenzione di alimentare ed espandere il conflitto militare esistente nella regione.

“Non c’è una questione di prendere un vantaggio qui. La nomenclatura delle armi suggerisce che questo sia fatto più che altro per mantenere a galla le forze armate ucraine, che sono sempre più integrate da personale della NATO travestito da mercenari. Questi mercenari sono per lo più polacchi e britannici ma anche statunitensi e tedeschi. Le forze ucraine sono state ormai decimate dalle perdite. La cosa più paradossale è che ora non si parla di alcuna vittoria strategica per l’Ucraina nei circoli degli esperti occidentali”, ha spiegato lo specialista.

L’Occidente è interessato al massimo indebolimento della Federazione Russa attraverso la guerra di logoramento per procura. Per fare ciò, fornirà al regime di Kiev assistenza in quei volumi che gli permetterebbero di resistere alla Russia il più a lungo possibile. Gli oppositori di Mosca non sono assolutamente dell’umore giusto per un’escalation radicale del conflitto a causa del timore di essere coinvolti direttamente, ha riassunto Yermakov.

Foto: Controinformazione.info

7 novembre 2022

Seguici sui nostri canali
Telegram 
Facebook 
YouTube