Sta per succedere qualcosa di grave?

image_pdfimage_print

di Luciano Lago

La situazione del conflitto in Europa volge al peggio e questo lo si ricava dalle azioni che vengono svolte dalla NATO e alle risposte sempre più inquietanti che sono messe in atto dalla Russia.

Non vogliamo allarmare nessuno ma lo scenario che si sta delineando sta diventando come un unico puzzle con molte tessere che si possono valutare in ordine secondo importanza e tutto questo può dare una visione d’insieme.

Primo elemento. I bombardieri SU-24 dell’aviazine ucraina sono stati inviati in Polonia per modernizzarli con missili tattici della Nato. Si tratta di missili a lungo raggio “storm shadow”, denominati MDBA o SCALP, da adattare ai SU-24 , come missili da crociera con portata fra 560 e 1000 Km, che hanno una velocità di 1000 km all’ora nonchè con bombe plananti JDAM. Queste ultime hanno una potenza piuttosto elevata e possono coprire una distanza fino a 30 Km., guidate con dispositivi GPS. Si tratta di munizioni d’attacco e tali armi sono già una minaccia per le forze russe. Il Pentagono vuole fornire Kit per convertire in bombe intelligenti gli ordigni di cui dispongono le forze ucraine e assieme a questi missili con capacità di colpire in profondità il territorio russo.

La Russia ha captato il messaggio e risponde a tono come ha fatto il vice direttore della sicurezza, Dmitry Medvedev, il quale ha dichiarato che, per la Russia, sono obiettivi di rappresaglia tutte le basi militari dei paesi della NATO, incluse in Germania Ramstein, in Belgio Chievres, in Italia Sigonella, Aviano, Ghedi, Camp Derby , ecc..

Il caccia bombardiere ucraino è stato modernizzato da specialisti polacchi per essere in grado di lanciare missili da crociera tattici della NATO, che sono i missili SCALP, Storm Shadow capaci di colpire obiettivi a lunga distanza, fino a 1000 Km.

Quello che monteranno questi aerei sarà un missile fabbricato da un consorzio europeo MBDA, in Francia denominato SCALP EC la cui tecnologia si basa sui vecchi missili Apache.

Questo ammodernamento si dovrà realizzare a breve entro fine anno o, al più tardi, all’inizio nuovo anno, come comunica il Ministero Difesa britannico. Delle intenzioni della Polonia di modernizzare i caccia ucraniani si è saputo a novembre e il programa sta avanzando adesso.

In questo momento si stanno facendo le prove di questo missile in Polonia e, se l’esito sarà positivo, i caccia ucraini saranno rimessi in servizio con i nuovi missili da crociera.

Secondo elemento: risposta russa. Di fronte a questo la Russia si sta preparando a sua volta predisponendo i nuovi missili ICBM, Yars, intercontinentali, negli appositi silos di lancio.

La scorsa settimana la Russia aveva informato della installazione di un missile ipersonico Sarmat, una delle armi più micidiali dell’arsenale russo, questo tuttavia è quello che interessava pubblicizzare da parte di Mosca come messaggio agli USA ed alla NATO.

Bisogna ricordare anche che l’Avanguard è un altro missile ipersonico e entrato in funzione nel 2019 che può essere sparato da vari missili balistici intercontinentali ed è il più nuovo e tecnicamente avanzato missile di media gittata di cui dispongono le forze aereo spaziali russe.

Le forze missilistiche strategiche della Russia, tramite il Ministero della Difesa, hanno pubblicato le immagini delle operazioni di caricamento dei missili Yars intercontinentali presso Kozelsk, nella regione di Kaluga, nel centro della Russia con una operazione che ha richiesto tempo e sono stati installati nella posizione prevista.

Terzo elemento. Nel frattempo, a Mosca, dal Ministero delle situazioni di Emergenza, sono stati predisposti rifugi aerei per 15 milioni di persone, destinati alla popolazione civile e questi sono preparati ed equipaggiati per alloggiare le persone con tutte le necesarie attrezzature, sedili, riserve d’acqua potabile, elettricità con le prese per caricamento telefoni, riscaldamento, scorte di viveri, medicinali, coperte, generi vari e maschere di respirazione. Sarà un caso ma le autorità russe si preparano per le situazioni di emergenza mentre in Europa ci si prepara per i regali di Natale e il cenone di Capodanno.

IV Elemento. Il Dailymail ha pubblicato oggi: Putin prepara il suo nuovo il suo nuovo missile “meteorite” ipersonico da 20.000 mph Avangard per il combattimento, nel quarto giorno di minacce nucleari all’Occidente. (dailymail.co.uk/news/article-). La Russia ha rivelato oggi un nuovo filmato agghiacciante del suo missile ipersonico “meteorite” Avangard che viene preparato per il combattimento in un’altra minaccia nucleare per l’Occidente.

Il filmato mostra l’arma – che viene lanciata sui bersagli a una velocità 27 volte superiore a quella del suono – mentre viene installata in un silo di lancio sotterraneo nella regione di Orenburg, nel sud-ovest della Russia, vicino al confine con il Kazakistan .-

Il missile con un veicolo planante ipersonico viene lanciato fuori dall’atmosfera terrestre prima di colpire qualsiasi bersaglio nel mondo in meno di 30 minuti, sostiene Mosca.

Come altri sistemi missilistici ipersonici russi, Vladimir Putin afferma che l’Occidente non ha mezzi per fermarlo.

La collocazione odierna della “bestia” Avangard da 20.000 mph (32.187 km/h) segue tre giorni consecutivi in ​​cui Putin ha mostrato il dispiegamento di nuovi missili nucleari Yars nelle regioni di Kaluga e Tver.

Il Cremlino ha rivelato che Putin ha trascorso tutto il venerdì con i suoi comandanti militari a discutere della guerra in Ucraina. 

Tutto questo è molto indicativo della piega che sta prendendo il conflitto in Europa, mentre negli stati al confine con l’Ucraina e la Russia (dalla Bielorussia alla Polonia ed ai paesi baltici) si intensificano i preparativi militari.

Sarà un caso ?

Eppure i media e i governi occidentali ci avevano raccontato che, inviando sempre più armi all’Ucraina, si sarebbe ottenuta la pace.

Foto: Idee&Azione

18 dicembre 2022

Seguici sui nostri canali
Telegram 
Facebook 
YouTube