Tag: amore

  • Thumbnail for the post titled: L’addio a Darya a Ostankino, le parole del padre

    L’addio a Darya a Ostankino, le parole del padre

    Il padre della giornalista e filosofa Darya Platonova Dugina ha pronunciato un discorso d’addio durante il servizio funebre civile per la figlia, tragicamente uccisa in uno spregevole attacco dei servizi di sicurezza ucraini.
    Il testo integrale del difficile discorso di Alexander Dugin per tutti noi è stato reso disponibile per la condivisione durante la trasmissione in diretta del canale televisivo Tsargrad
    .

  • Thumbnail for the post titled: Da Balkh a Konya: alla scoperta della geopolitica spirituale di Rumi

    Da Balkh a Konya: alla scoperta della geopolitica spirituale di Rumi

    Poeta mistico, sufi, teosofo e pensatore, Jalal al-Din Rumi rimane una delle personalità storiche più amate della storia, a est come a ovest. Vagabondo alla ricerca della luce, egli si caratterizzò notoriamente così: “Non sono altro che un umile amante di Dio”.

  • Thumbnail for the post titled: San Giorgio, il Drago, il futuro

    San Giorgio, il Drago, il futuro

    Riposino in pace. È stato questo il commento del vecchio Silvio- sempre il più lucido- all’abbandono di Forza Italia da parte dei ministri del (quasi) defunto governo Draghi. Orfani del Drago, la povera Mariastella Gelmini e il ministro mignon, Renato Brunetta, hanno lasciato la casa del Padre, come la giovin signora Mara Carfagna, di buona famiglia e bell’ aspetto. Ce ne faremo una ragione. I ministri liberal si sono accorti dopo l’inezia di ventotto anni che la compagnia del centrodestra non è raccomandabile.

  • Thumbnail for the post titled: Donna, Arte d’Amore: Prostituta, Sacerdotessa, Terapeuta, Bambola

    Donna, Arte d’Amore: Prostituta, Sacerdotessa, Terapeuta, Bambola

    L’inglese Aleister Crowley (1875-1947) è noto soprattutto in Italia per gli aspetti della sua alchimia rossa, praticata nell’Abbazia da lui edificata in Sicilia, a Cefalù. È la fantastica Thèlema, sopra la cui porta fa scrivere: «Fai ciò che vuoi sarà tutta la legge».

  • Thumbnail for the post titled: Ispirati dall’Alto

    Ispirati dall’Alto

    Una porta sbarrata non detta la via. Occorre molto di più. Il Male sembra aver conquistato la scena col suo ammaliante sorriso; è la sua ora e se la vuole godere tutta, ma non è immergendosi nelle ombre della notte che si diviene capaci di tracciare una rotta per il giorno.

  • Thumbnail for the post titled: Dostoevskij antimoderno: delitto, castigo e redenzione

    Dostoevskij antimoderno: delitto, castigo e redenzione

    L’incultura della cancellazione porta in sé una drammatica volontà d’impotenza, il desiderio di non essere più nulla, atomi alla deriva in un’esistenza deprivata di senso. Dimenticare Fedor Dostoevskji, poi, il più grande romanziere della letteratura mondiale e uno dei più potenti filosofi, non è solo un oltraggio, è il segnale che siamo ai titoli di coda di una civilizzazione agonizzante.

  • Thumbnail for the post titled: Programma della Unione Giovanile Eurasiatica

    Programma della Unione Giovanile Eurasiatica

    Pubblichiamo lo storico Manifesto dell’Unione Giovanile Eurasiatica del Movimento Internazionale Eurasiatista. Il testo risale alla fondazione, avvenuta ufficialmente il 26 febbraio 2005.

  • Thumbnail for the post titled: La paura del Cielo

    La paura del Cielo

    Se vi è una condizione che sottende ogni operare dell’uomo nell’era moderna, questa è senz’altro la paura. Paura che rimane come causa nascosta dietro i “sintomi” quotidiani, ma che talvolta erompe manifesta, vestendo gli abiti della psicosi. Momenti eclatanti che hanno il solo valore di servire come segnali nella notte, per decriptare la costante espressione di quello stato di paura.

  • Thumbnail for the post titled: Solo i portatori di luce possono entrare nei luoghi più oscuri

    Solo i portatori di luce possono entrare nei luoghi più oscuri

    C’è la convinzione diffusa che la battaglia in cui ci troviamo sia un’angoscia interminabile, un male non meritato che sembra peggiorare senza mai finire, e molti fanno di tutto per tentare di sfuggire alla sofferenza in cui siamo immersi. Il fatto è che questa sofferenza ci serve: è una porta di accesso al nostro vero Sé, apre un varco nella nostra coscienza e ci costringe a conoscerci in maniera più autentica e radicale; ci mette davanti i nostri valori e il nostro modo di vivere, dovendo ponderare se le due cose sono coerenti fra loro; ci impone di fare scelte, difficili, coraggiose, eroiche. Il dolore è un prediletto strumento di risveglio, ci fa penetrare anche lì dove non siamo mai stati

  • Thumbnail for the post titled: Pensiero tragico vs. illusioni New Age

    Pensiero tragico vs. illusioni New Age

    Di fronte a quello che sta accadendo, si possono avere due tipologie di visione critica.
    Quella portata avanti da Giorgio Agamben e più modestamente da me, secondo la quale siamo dinanzi a una crisi di civiltà, secondo la quale “vediamo l’uomo scomparire come un volto di sabbia disegnato sul bagnasciuga”, secondo la quale l’assunzione del pensiero tragico dei greci – etica e volontà che s’oppongono all’ineluttabilità, alla Legge e alla stessa Ananke, la Necessità – è l’unico modo di affrontare il trionfo su scala globale del nuovo nazismo senza esserne soverchiati, senza sprofondare nella più totale disperazione.