Tag: bombardamenti

  • Thumbnail for the post titled: Servi più realisti del re

    Servi più realisti del re

    Dopo giorni che non lo facevo, l’altro ieri sera accendo la TV per sentire un TG e vedere a che punto di sconcezza pornografica è nel frattempo giunta l’italica informazione. Capto al volo Barbara Palombelli che se ne viene fuori con un «I Russi bombardano la centrale nucleare di Zaporizia» quando da giorni pure i corrispondenti RAI più fanatici e azzerbinati nel leggere le veline di Kiev si limitano a dire semplicemente «La centrale viene bombardata» senza specificare da chi, perché ormai nessuno più può seriamente credere che i russi si auto bombardano.

  • Thumbnail for the post titled: La richiesta di Zelensky all’Occidente di bombardare la Russia era irresponsabile ma non credibile

    La richiesta di Zelensky all’Occidente di bombardare la Russia era irresponsabile ma non credibile

    Il portavoce presidenziale russo Peskov ha attaccato Zelensky giovedì dopo che il leader ucraino ha dichiarato al Lowy Institute australiano che l’Occidente dovrebbe lanciare un cosiddetto “attacco preventivo” contro la potenza mondiale appena restaurata per dissuaderla dall’usare armi nucleari. La posizione del Cremlino è che questo equivale a una richiesta irresponsabile di Terza Guerra Mondiale, anche se l’addetto stampa di Zelensky ha poi smentito le affermazioni del suo capo sostenendo che si stava riferendo solo a “sanzioni preventive”.

  • Thumbnail for the post titled: Bucha 2.0 a Izyum, l’Ucraina usa i civili uccisi dai bombardamenti e le tombe dei suoi soldati per giocare la carta del massacro

    Bucha 2.0 a Izyum, l’Ucraina usa i civili uccisi dai bombardamenti e le tombe dei suoi soldati per giocare la carta del massacro

    Non sorprende che dopo la riconquista di Izyum, vicino a Kharkov, da parte delle Forze armate ucraine (UAF), l’Ucraina stia facendo un remake di Bucha, cercando di utilizzare le tombe dei civili uccisi dai bombardamenti e quelle dei suoi soldati uccisi durante la battaglia per prendere il controllo della città, per farla sembrare un massacro di civili da parte dei russi.

  • Thumbnail for the post titled: 7 maggio 1999: quando la NATO bombardò l’ambasciata cinese a Belgrado

    7 maggio 1999: quando la NATO bombardò l’ambasciata cinese a Belgrado

    Il 7 maggio 1999, nell’ambito della guerra di aggressione perpetrata dalla NATO contro la Jugoslavia, le forze del Patto Atlantico bombardarono l’ambasciata cinese a Belgrado, uccidendo tre giornalisti del Paese asiatico.

  • Thumbnail for the post titled: Lo Yemen concede all’Arabia Saudita un cessate il fuoco

    Lo Yemen concede all’Arabia Saudita un cessate il fuoco

    L’ultimatum a Riyadh dice che devono porre fine sia alla guerra che al blocco economico o aspettarsi più operazioni di rappresaglia contro obiettivi sensibili.
    Il 26 marzo il presidente del Consiglio politico supremo dello Yemen Mahdi Al-Mashat ha annunciato un cessate il fuoco di tre giorni durante i quali le forze armate yemenite e la resistenza di Ansarallah non lanceranno ulteriori attacchi di rappresaglia contro l’Arabia Saudita.

  • Thumbnail for the post titled: Ventitré anni fa: il Kosovo, ovvero quando la NATO cambiò volto

    Ventitré anni fa: il Kosovo, ovvero quando la NATO cambiò volto

    Il 23 marzo 1999 iniziava il bombardamento della Nato nel Kosovo giustificato dal genocidio della minoranza etnica e linguistica albanese da parte delle autorità della (allora) Repubblica federale di Jugoslavia, ma in assenza di qualunque legittimazione internazionale.

  • Thumbnail for the post titled: Nuovo attacco saudita in Yemen, vittime fra i civili

    Nuovo attacco saudita in Yemen, vittime fra i civili

    Il movimento yemenita di resistenza Ansarollah ha denunciato come crimine di guerra un attacco aereo effettuato dalla coalizione saudita ad Hajjah che ha provocato 11 morti e feriti, tutti appartenenti alla stessa famiglia. L’attentato, compiuto dagli aerei della cosiddetta coalizione, guidata dall’Arabia Saudita, ha devastato nelle prime ore di lunedì l’abitazione di un cittadino yemenita, identificato come Ahmed Muhamad Tamri, nel distretto di Abs nella provincia di Hajjah, nello Yemen nordoccidentale, secondo quanto riportato dal canale televisivo locale Al-Masirah.