Tag: Brasile

  • Thumbnail for the post titled: L’esempio di Darya Dugina: discorso alla gioventù dissidente

    L’esempio di Darya Dugina: discorso alla gioventù dissidente

    Oggi è un giorno molto speciale. Nova Resistência è riunita per celebrare un altro anno di incessanti attività per la causa del multipolarismo. Questo è stato un anno molto prospero per la nostra Organizzazione, ma anche il più arduo – e solo un assaggio delle prove che ci attendono.

  • Thumbnail for the post titled: Epistemicidi vs Epistucidi: cosa ci manca nel movimento decoloniale?

    Epistemicidi vs Epistucidi: cosa ci manca nel movimento decoloniale?

    Il mondo accademico è sempre stato politico. In alcune occasioni si è mobilitato e dispiegato per raggiungere fini politici, mentre in altre occasioni si è modellato per sfidare la politicizzazione. Nel suo studio del quadro curriculare che regola l’insegnamento dell’economia nell’istruzione superiore brasiliana, Guizzo, (2021: 258) mostra come l’idea di un sistema educativo pluralista sia minacciata da una “forte pressione disciplinare, istituzionale e politica più ampia sia interna che con radici globali”.

  • Thumbnail for the post titled: Il terzo mandato di Lula: da sinistra a globalista?

    Il terzo mandato di Lula: da sinistra a globalista?

    Domenica 30 novembre 2022, Luiz Inácio Lula da Silva – o Lula in breve, del Partito dei Lavoratori, di Sinistra – è stato eletto con un margine sottilissimo nuovo Presidente del Brasile.

  • Thumbnail for the post titled: Lula rieletto presidente del Brasile

    Lula rieletto presidente del Brasile

    Il 30 ottobre, Lula da Silva del Partito dei Lavoratori ha vinto il secondo turno delle elezioni presidenziali brasiliane con uno stretto margine. Ha ricevuto il 50,9%. Il presidente in carica, rappresentante del Partito liberale conservatore, Jair Bolsonaro, ha ottenuto il 49,1%. Il margine è stato di circa 1,1 milioni di voti. Lula ha ricevuto le congratulazioni di diversi capi di Stato, tra cui il Presidente russo Vladimir Putin.

  • Thumbnail for the post titled: L’accordo sul grano: ripresa e prospettiva di rinnovamento

    L’accordo sul grano: ripresa e prospettiva di rinnovamento

    Il 2 novembre, il Ministero della Difesa russo ha dichiarato di aver ricevuto garanzie scritte dall’Ucraina di non utilizzare il corridoio del grano per azioni militari contro la Russia. In questo modo, Mosca ha ripristinato la sua partecipazione al “patto del grano” interrotto quattro giorni prima. Il presidente russo Vladimir Putin, in un colloquio con il suo omologo indonesiano Joko Widodo, ha confermato che Mosca sta riprendendo l’attuazione dell'”accordo sul grano”.

  • Thumbnail for the post titled: Le conseguenze geostrategiche della rielezione di Lula non sono così nette come si potrebbe pensare

    Le conseguenze geostrategiche della rielezione di Lula non sono così nette come si potrebbe pensare

    Lula e Bolsonaro sono eccezioni eclatanti all’eccessiva semplificazione che vede i leader contemporanei della Nuova Guerra Fredda o come liberali-globalisti unipolari o come conservatori-sovranisti multipolari, poiché il primo può essere descritto come un liberale-globalista multipolare mentre il secondo come un conservatore-sovranista unipolare.

  • Thumbnail for the post titled: Nota ufficiale di Nova Resistencia sulle elezioni 2022

    Nota ufficiale di Nova Resistencia sulle elezioni 2022

    Con la vittoria del liberalismo di sinistra sul liberalismo di destra, spetta alle forze antiliberali nazional-popolari costruire l’alternativa patriottica al globalismo, senza cadere nello pseudo-nazionalismo filoatlantico e sionista.

  • Thumbnail for the post titled: Il reset dell’America Latina

    Il reset dell’America Latina

    Il Segretario di Stato Anthony Blinken ha visitato tre Paesi dell’America Latina. La sua visita dimostra i tentativi della Casa Bianca di stabilire un’influenza più morbida ma a lungo termine sui Paesi della regione.

  • Thumbnail for the post titled: Elezioni in Brasile

    Elezioni in Brasile

    Il 2 ottobre si sono tenute in Brasile le elezioni generali per l’elezione del presidente, dei membri del Congresso e dei governatori. Oltre 156 milioni di brasiliani hanno eletto un nuovo presidente e un vicepresidente, i governatori di 26 Stati, l’intera Camera dei Deputati (513 seggi) e 27 senatori.

  • Thumbnail for the post titled: La Russia ha ragione: Brasile e India meritano seggi permanenti al Consiglio di Sicurezza dell’ONU

    La Russia ha ragione: Brasile e India meritano seggi permanenti al Consiglio di Sicurezza dell’ONU

    La Russia ha certamente ragione quando afferma che il Brasile e l’India meritano un seggio permanente al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, ma non è realistico aspettarsi che i tre membri permanenti del Miliardo d’Oro siano d’accordo, per non parlare del fatto che non possono concedere lo stesso privilegio ai loro alleati tedeschi e giapponesi.