Tag: corruzione

  • Thumbnail for the post titled: I militari pakistani temono Imran Khan

    I militari pakistani temono Imran Khan

    L’ex primo ministro pakistano Imran Khan è stato colpito alla gamba da un aggressore sconosciuto durante una marcia di protesta giovedì. L’attacco, che i sostenitori di Khan definiscono un attentato, rappresenta un altro giorno buio e pericoloso per la politica pakistana.

  • Thumbnail for the post titled: 11 settembre 21 anni dopo

    11 settembre 21 anni dopo

    Cari lettori,
    Oggi è il 21° anniversario dell’attacco al World Trade Center di New York. Non c’è mai stata un’indagine ufficiale degli Stati Uniti sull’attacco. Dopo molte pressioni da parte delle famiglie di coloro che morirono nel crollo delle torri, la Casa Bianca ha finalmente e con molta riluttanza riunito una Commissione sull’11 settembre composta in gran parte da politici e da un direttore dello staff neocon per sedersi ad ascoltare la narrazione governativa e metterla per iscritto.

  • Thumbnail for the post titled: La bella Russia

    La bella Russia

    Oggi è abbastanza facile capire come sarà la Russia di domani.
    Non ci saranno più reti sociali globali, saranno importati e sostituiti da qualcosa di nazionale, il che non è molto attraente, ma tanto meglio: la società scoprirà il fascino dimenticato dell’offline. È la fine della migrazione verso il bidimensionale e il cyberspazio e il ritorno al tridimensionale.

  • Thumbnail for the post titled: Una rivoluzione colorata per l’Uzbekistan?

    Una rivoluzione colorata per l’Uzbekistan?

    Sono di nuovo qui, come un disco rotto, a ripetere che la tolleranza alle provocazioni da parte del Cremlino garantisce che il Cremlino subirà altre provocazioni.
    Per ripetermi ancora una volta, Washington ha smantellato l’Unione Sovietica per creare paesi indipendenti ai confini della Russia che, con le “rivoluzioni colorate”, potevano essere rivolti contro la Russia. Finora Washington ci è riuscita con quelle in Georgia e Ucraina.

  • Thumbnail for the post titled: Le falsità degli Stati Uniti sulla Cina – Parte 4: la democrazia

    Le falsità degli Stati Uniti sulla Cina – Parte 4: la democrazia

    Il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Popolare Cinese ha pubblicato un documento dal titolo “Reality Check: Falsehoods in US Perceptions of China”, nel quale si elencano alcune falsità che la propaganda statunitense diffonde sul conto della Cina. Di seguito l’analisi della quarta menzogna anticinese.

  • Thumbnail for the post titled: Il ministro della Salute austriaco e la professione medica contestano la responsabilità per le massicce morti e i danni alla salute causati dal “vaccino” Covid

    Il ministro della Salute austriaco e la professione medica contestano la responsabilità per le massicce morti e i danni alla salute causati dal “vaccino” Covid

    In Austria, il massiccio danno alla vita e alla salute umana causato dai “vaccini” Covid ha fatto sì che il Ministro della Salute austriaco scaricasse la responsabilità sui medici che hanno tradito la loro responsabilità medica di informare i pazienti sui rischi del vaccino.

  • Thumbnail for the post titled: Caduta libera con applauso

    Caduta libera con applauso

    L’altro giorno la sig.ra Lagarde ha annunciato un ritocco al rialzo dei tassi della BCE, a suo dire per fronteggiare l’inflazione; oggi il panico si è impossessato delle borse europee, lo spread è ai massimi dal 2014, e i titoli bancari sono in profondo rosso.

  • Thumbnail for the post titled: Una fetta consistente dei 40 miliardi di dollari destinati dai contribuenti all’Ucraina andrà probabilmente persa a causa della corruzione

    Una fetta consistente dei 40 miliardi di dollari destinati dai contribuenti all’Ucraina andrà probabilmente persa a causa della corruzione

    Il Presidente degli Stati Uniti Biden ha recentemente firmato una legge che concede ben 40 miliardi di dollari in cosiddetti “aiuti” all’Ucraina, lo stesso Paese che Transparency International ha designato l’anno scorso come il più corrotto d’Europa.

  • Thumbnail for the post titled: I patrioti “Assolutamente no” contro gli “Assolutamente sì”

    I patrioti “Assolutamente no” contro gli “Assolutamente sì”

    Dopo l’estromissione delle forze americane dall’Afghanistan, l’importanza del Pakistan per la guerra ibrida degli Stati Uniti contro la Russia e la Cina è stata evidenziata da una lettera congiunta dei capi di ventidue missioni diplomatiche che esortavano il Pakistan a sostenere una risoluzione delle Nazioni Unite per condannare l’invasione russa dell’Ucraina.

  • Thumbnail for the post titled: Onega entra nella sua quinta corsa presidenziale

    Onega entra nella sua quinta corsa presidenziale

    Le elezioni dell’agosto 2022 in Kenya rappresentano un momento fondamentale che determinerà il futuro del Paese o rifletterà il suo passato. Leo ni leo. Inawezekana (“Oggi è il giorno. È possibile”). Questo è il testo in swahili dell’inno della campagna presidenziale di Raila Odinga. Il veterano politico keniota, 77 anni, non ha perso l’ottimismo, nonostante si sia candidato per la quinta volta, ha partecipato nel 1997, 2007, 2013 e 2017.