Tag: discriminazione

  • Thumbnail for the post titled: Le menti “occupate”

    Le menti “occupate”

    Mi è giunta voce che un noto liceo di Milano sarebbe stato occupato dagli studenti in segno di protesta: per il “pericolo fascista” insito nella vittoria del centrodestra alle elezioni.

  • Thumbnail for the post titled: La guerra semantica [2]

    La guerra semantica [2]

    Pronunciare parole può essere paragonato ad accendere un fuoco. Quando vengono dette, le cose e i concetti – che esistono a prescindere – appaiono nella mente, sono accanto a noi, possono essere designate e nominate. Ogni distinta parola denota per la stessa cosa una diversa caratteristica o una sua sfumatura. La guerra semantica, modificando quella percezione, diventa il pompiere del lessico.
    La ricchezza del linguaggio segue la ricchezza dell’essere.

  • Thumbnail for the post titled: Parere sull’instaurazione del modello di credito sociale digitale mediante l’applicazione dei principi dell’economia comportamentale

    Parere sull’instaurazione del modello di credito sociale digitale mediante l’applicazione dei principi dell’economia comportamentale

    Nei suoi più recenti Pareri il CIEB ha messo in guardia dai rischi collegati e conseguenti all’accettazione acritica dell’approccio neo-paternalistico fatto proprio dal Governo con la “spinta gentile” alla vaccinazione anti-Covid e con la pretesa valenza premiale del Green Pass.

  • Thumbnail for the post titled: Gli Studenti Contro il Green Pass sostengono il prof. Imbriano

    Gli Studenti Contro il Green Pass sostengono il prof. Imbriano

    Da studenti dell’università di Bologna vogliamo ringraziare il professor Imbriano per l’onestà, il rispetto e il senso di responsabilità che ha dimostrato con le sue parole, parole che ha deciso di condividere con la classe in apertura del suo corso di Storia della filosofia contemporanea e che hanno finalmente rotto un silenzio vergognoso e un’indifferenza inaccettabile.

  • Thumbnail for the post titled: Il wokeismo, un culto pericoloso e crudele

    Il wokeismo, un culto pericoloso e crudele

    La logica naturale del wokeismo (N.d.T.: in italiano non c’è un termine corrispettivo esatto, potremmo tradurlo come “risvegliatismo”,in quanto woke è un termine, assieme al lemma wokeness, usato in senso dispregiativo per indicare la acquisizione di “consapevolezza” degli adepti della cancel culture e del politicamente corretto) è distruggere la vita di persone di entrambi i sessi, di tutte le razze, e – se necessario – di tutte le età, per sfruttare un’agenda ideologica altrimenti impraticabile.

  • Thumbnail for the post titled: Memento

    Memento

    In occasione della Giornata della Memoria 2022 Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio, terrà all’università una lectio magistralis sulle persone giuste, coloro che ascoltarono la propria coscienza e si opposero alle atrocità della Shoah, disobbedirono alle leggi a rischio della propria vita.

  • Thumbnail for the post titled: La meritocrazia sanitaria

    La meritocrazia sanitaria

    L’altro giorno a Piazza Pulita (La7) Pierluigi Bersani, ex segretario del Partito Democratico ed ex ministro della Repubblica, ha affermato:
    “Finché c’è posto per curare, bene. Se non ci fosse più posto, non sta fuori un malato di tumore o di leucemia perché qualcuno dice che il vaccino è roba da ridere. Questo bisogna che lo diciamo.”

  • Thumbnail for the post titled: Il lupo perde il pelo ma non il vizio

    Il lupo perde il pelo ma non il vizio

    Girano voci che i prossimi martiri delle più stringenti misure discriminatorie potremmo essere noi universitari.
    L’introduzione del green pass all’università, lo ricordiamo, risale all’agosto scorso. Da allora, chi non si è sottoposto a tampone o alla vaccinazione è stato costretto a rimanere a casa per seguire le lezioni, almeno dove i Rettori (spesso dei veri Ras locali) lo permettevano.

  • Thumbnail for the post titled: Il lato oscuro dell’anima

    Il lato oscuro dell’anima

    L’anno scolastico 2021-2022 è appena iniziato, solo pochi giorni e abbiamo già un lungo elenco di testimonianze che riportano episodi di insegnanti che entrano in classe e fanno l’interrogatorio agli studenti su chi è stato benedetto con il sacro siero e chi no.