Tag: Dugin

  • Thumbnail for the post titled: Riscoprire la felicità politica nel mondo multipolare

    Riscoprire la felicità politica nel mondo multipolare

    In epoche di cambiamenti radicali, seppur in modalità differenti, a seconda delle possibilità, la propaganda ha preso il sopravvento sull’informazione corretta e la contraffazione della realtà sulla verità dei fatti. Tutto questo è sempre servito ai detentori del potere per condizionare l’opinione pubblica e dirigerla verso una, o un’altra fazione.

  • Thumbnail for the post titled: Dall’errore di Putin al “punto Huntington”. L’Europa sotto scacco

    Dall’errore di Putin al “punto Huntington”. L’Europa sotto scacco

    Il filosofo, pubblicista, geopolitico Alexander Dugin, in un’intervista a Tsargrad, il primo canale televisivo russo, ha formulato l’essenza nascosta del feroce confronto con la Russia che l’Occidente ha iniziato dopo il dispiegamento di una speciale operazione militare in Ucraina. La SWO non riguarda solo la smilitarizzazione e la denazificazione dell’Ucraina e non riguarda solo la salvezza del popolo russo del Donbass. È un ciclo fondamentalmente nuovo della storia russa e globale, in cui si decide il destino stesso del mondo.

  • Thumbnail for the post titled: La geopolitica si trasforma in ogni momento

    La geopolitica si trasforma in ogni momento

    Molto occasionalmente, un singolo aneddoto può riassumere quasi completamente un momento della Storia. E questo l’ha fatto: nel 2005, Zbig Brzezinski, l’architetto dell’Afghanistan come pantano per l’Unione Sovietica autore di “La grande scacchiera” (che incorporava il detto Mackinder di “chi controlla il cuore dell’Asia controlla il mondo” – nella politica estera degli Stati Uniti), si è seduto a Washington con Alexandr Dugin, il sostenitore di una rinascita culturale e geopolitica del “cuore della terra”.

  • Thumbnail for the post titled: Russia vs. Anti-Russia: interessi e valori

    Russia vs. Anti-Russia: interessi e valori

    Il destino dell’ordine mondiale si sta decidendo in Ucraina. Questo non è un conflitto locale tra due potenze che non hanno diviso qualcosa tra loro. È uno spartiacque fondamentale nella storia.
    C’è la pratica comune di separare gli interessi e i valori. Gli interessi sono legati all’equilibrio politico e geopolitico del potere, i valori – agli ideali di civiltà. Non ci sono conflitti militari che non abbiano avuto entrambe le dimensioni: la questione del valore e gli obiettivi pragmatici. Nel caso dell’Ucraina, entrambi – interessi e valori – sono di natura globale e riguardano direttamente tutti sul globo. Questo non è un incidente locale.

  • Thumbnail for the post titled: La responsabilità dei territori della Novorossiya liberati dai nazisti deve essere presa immediatamente

    La responsabilità dei territori della Novorossiya liberati dai nazisti deve essere presa immediatamente

    Un nuovo modello amministrativo e politico sta cominciando a prendere forma in Ucraina. È di fondamentale importanza, costituendo il nucleo della Novorossia come una nuova unità storica. In sostanza, i territori dell’Ucraina orientale liberati dai neonazisti si stanno organizzando in una realtà politica indipendente.

  • Thumbnail for the post titled: Il messaggio di Aleksandr Dugin per l’Italia

    Il messaggio di Aleksandr Dugin per l’Italia

    Sta facendo molto parlare di sé in Italia il prof. Aleksandr Dugin in questi ultimi giorni. Colui che viene, con una discreta fantasia, definito “l’ideologo di Putin” o “il Rasputin del Cremlino” ha parlato al nostro Paese, lanciando un messaggio forte e chiaro: c’è bisogno di un grande risveglio, e lo ha potuto dire alle masse tramite i mezzi di comunicazione nazionali.

  • Thumbnail for the post titled: Geopolitica anglosassone: le origini (Mackinder, Spykman, CFR)

    Geopolitica anglosassone: le origini (Mackinder, Spykman, CFR)

    Abbiamo notato il ruolo dell’ammiraglio Mahan nella nascita della scuola americana di geopolitica e l’importanza fondamentale del suo concetto di potere marittimo. Le idee di Mahan sono alla base di tutta la tradizione geopolitica anglosassone e hanno determinato la graduale evoluzione delle opinioni di Mackinder stesso. È Mahan che può essere considerato la figura chiave del pensiero strategico planetario americano come si è incarnato durante il ventesimo secolo. Il ruolo di Mahan e dei suoi scritti sul significato di potenza navale dovrebbe quindi essere riconosciuto come centrale.

  • Thumbnail for the post titled: L’Operazione Z e l’inevitabilità della riforma politica in Russia

    L’Operazione Z e l’inevitabilità della riforma politica in Russia

    Man mano che l’operazione militare speciale si svolge, lentamente ma sicuramente si comincia a prestare sempre più attenzione alla situazione politica interna della Russia stessa, all’atmosfera e allo stile del cambiamento. Molti sono chiaramente delusi, perché nulla che assomigli anche lontanamente all’Operazione Z sta avendo luogo in Russia. E vorrei che anche le forze che il popolo odia non meno dei nazisti ucraini cominciassero a cadere nei calderoni. Naturalmente stiamo parlando dei liberali, che, a parte i più incalliti e rapidamente spodestati, mantengono generalmente la loro posizione al potere e nella società. Con tutta la solidarietà emotiva con i patrioti indignati, vorrei esprimere la mia opinione, più moderata.

  • Thumbnail for the post titled: Il fallimento della “fine della storia” e la guerra della Russia contro l’Ordine Mondiale Liberale

    Il fallimento della “fine della storia” e la guerra della Russia contro l’Ordine Mondiale Liberale

    Da un punto di vista ideologico, il mondo vive ancora all’ombra della controversia degli anni 90 tra Francis Fukuyama e Samuel Huntington. Qualunque siano le critiche che possono essere mosse alle tesi di entrambi gli autori, la loro importanza non è stata in alcun modo diminuita, poiché il dilemma rimane ancora e, in effetti, è ancora il contenuto principale della politica e dell’ideologia mondiale.

  • Thumbnail for the post titled: La tecnologia è il nemico assoluto dell’Uomo

    La tecnologia è il nemico assoluto dell’Uomo

    Nel caso della tecnologia di rete – Google, Twitter, YouTube, Facebook, Instagram, ecc. – vediamo un fenomeno molto importante: non si oppongono alla Russia perché dipendono dal governo degli Stati Uniti. Non dipendono da esso. Sono gli strumenti dei globalisti, di un’oligarchia sovranazionale che nessuno ha eletto e nessuno ha dato loro il diritto di stabilire le proprie regole su scala globale.