Tag: equilibri

  • Thumbnail for the post titled: Avanza il blocco dei BRICS e cambiano gli equilibri di potere mondiale

    Avanza il blocco dei BRICS e cambiano gli equilibri di potere mondiale

    Nel contesto de IV forum del blocco dei paesi del BRICS sono state significative le dichiarazioni del ministro degli esteri russo, Sergej Lavrov, il quale ha aperto i lavori del forum ed ha dato il benvenuto ai rappresentanti dei paesi che fanno parte di questo blocco.
    Lavrov ha dichiarato che l’associazione interstatale BRICS (Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica) è un modello di vera diplomazia multilaterale che risponde alle realtà attuali. Ha anche descritto il Forum come una piattaforma ricercata e dinamica.

  • Thumbnail for the post titled: La contro-egemonia nella teoria del mondo multipolare [1]

    La contro-egemonia nella teoria del mondo multipolare [1]

    L’aspetto più importante della Teoria del mondo multipolare (TMW) è il concetto di contro-egemonia, formulato per la prima volta nel contesto della Teoria critica delle relazioni internazionali (IR). Nel passaggio dalla Teoria critica alla Teoria del mondo multipolare[i], anche questo concetto subisce un particolare senso di trasformazione che dovrebbe essere esaminato più in dettaglio. Per rendere possibile un’analisi di questo tipo, dobbiamo innanzitutto ricordare le posizioni principali della teoria dell’egemonia nel quadro della Teoria critica.

  • Thumbnail for the post titled: “Great Game” in Ucraina: l’analisi geopolitica di Alexander Dugin per Tsargrad TV

    “Great Game” in Ucraina: l’analisi geopolitica di Alexander Dugin per Tsargrad TV

    L’Ucraina non è solo una repubblica post-sovietica, non solo uno dei frammenti dell’Impero russo, ma la parte più importante del “Grande Gioco” geopolitico. Oggi, non solo il futuro della Russia e dell’Ucraina, ma il destino di tutta l’umanità viene deciso sulle rive del Dnepr. E il futuro di miliardi di persone dipende in definitiva dal fatto che l’Ucraina rimanga “anti-Russia” o torni al suo “porto natale”. Come mai? Le risposte sono nell’analisi geopolitica odierna della questione ucraina del filosofo Alexander Dugin.