Tag: follia

  • Thumbnail for the post titled: In una sorprendente inversione di strategia, il Pentagono non escluderà più l’uso di armi nucleari contro minacce non nucleari

    In una sorprendente inversione di strategia, il Pentagono non escluderà più l’uso di armi nucleari contro minacce non nucleari

    Il ritardo di Putin nell’usare una forza sufficiente per porre fine al conflitto in Ucraina ha reso impossibile la vittoria russa sotto la minaccia degli Stati Uniti di usare le armi nucleari?

  • Thumbnail for the post titled: Discesa nella follia

    Discesa nella follia

    Le argomentazioni non ruotano più intorno alla verità. Si è “con la narrazione” o “contro di essa”, scrive Alastair Crooke.
    “La follia è l’eccezione negli individui, ma la regola nei gruppi” – Fredrich Nietzsche

  • Thumbnail for the post titled: La nascita della Tragedia

    La nascita della Tragedia

    Alastair Crooke continua a esplorare le origini del totalitarismo nascosto nella cultura europea: la prima parte di questi due articoli ha tracciato le origini di questo totalitarismo nascosto nella cultura europea. Questo secondo pezzo approfondisce la storia e le sue implicazioni.
    Poiché mi sono tuffato nel futuro, fin dove occhio umano poteva vedere,
    Ho visto la visione del mondo, e tutto ciò che sarebbe stato.
    (Alfred Lord Tennyson)

  • Thumbnail for the post titled: La follia della schiavitù postmoderna e l’uomo artefice di se stesso

    La follia della schiavitù postmoderna e l’uomo artefice di se stesso

    C’è qualcosa di folle nei tempi che ci troviamo a vivere. Non è soltanto la follia dei governanti che ci soggiogano e perseguitano, ma è anzitutto la follia dell’uomo postmoderno. Tale patologia si manifesta nella dimensione socio-politica attraverso il carattere, propriamente acquisito nel corso del Novecento, della popolazione dell’Occidente globalizzato che consiste nella ricerca spasmodica di un’entità di potere cui sottomettersi senza indugio, per poi lamentarsi della condizione di schiavitù e pretendere che qualcuno di indefinito, una sorta di messia o di popolo eletto, ribalti la situazione ed instauri un’era di pace e ricchezza, senza però cambiare id una virgola la propria esistenza.