Tag: forza

  • Thumbnail for the post titled: Il popolo russo come forza integratrice

    Il popolo russo come forza integratrice

    Le idee di Zbigniew Brzezinski sulla geopolitica nel suo libro La grande scacchiera presentano una riorganizzazione del mondo da una prospettiva americana o, forse più precisamente, atlantista, con la possibilità di difendere gli interessi americani.

  • Thumbnail for the post titled: Filosofia della guerra – Mardan intervista Aleksandr Dugin

    Filosofia della guerra – Mardan intervista Aleksandr Dugin

    L’eternità e la filosofia sono più importanti di qualsiasi altra cosa
    С. Mardan: – In onda su Radio “Komsomolskaya Pravda” Sergey Mardan. Parleremo con Alexander Dugin, filosofo russo. Alexander Guevich, salve.
    А. Dugin: – Salve.
    С. Mardan: – Prima della trasmissione, un conoscente mi ha chiesto, quando ha saputo che avrei parlato con Dugin: di cosa parlerai? Qual è l’ordine del giorno? Parlerò con un filosofo russo dell’eternità. In quel momento stavo scherzando, ma poi ho pensato: la filosofia, infatti, è una conversazione sull’eternità. O sull’eternità. Forse avete un’idea che vorreste esprimere?

  • Thumbnail for the post titled: Codice Russo

    Codice Russo

    Impegnandosi in un confronto diretto con l’Occidente durante la SMO, anche se l’Occidente stesso partecipa attraverso la sua struttura ucraina per procura, che non può essere definita un “Paese”, la Russia è costretta a difendere la propria sovranità a tutti i livelli. In termini di politica militare, economica e formale, questo è abbastanza ovvio, ma l’Occidente è molto più di una struttura politico-militare-economica: è una civiltà con un codice di programma fondamentale. Tutto il resto deriva da questo codice: armi, economia, politica, cultura, educazione, scienza, media, ecc. La Russia è ora costretta a confrontarsi con l’intero spettro e, in generale, con lo stesso codice occidentale.

  • Thumbnail for the post titled: Sette giorni a maggio

    Sette giorni a maggio

    “Sette giorni a maggio” (1964) di John Frankenheimer può essere un film hollywoodiano, basato sull’omonimo libro, ma è anche un resoconto incredibilmente perspicace del problema del pensiero della Guerra Fredda.

  • Thumbnail for the post titled: Il mondo ha bisogno di un rinascimento, non di un reset: i prometeici romperanno finalmente le catene? [1/2]

    Il mondo ha bisogno di un rinascimento, non di un reset: i prometeici romperanno finalmente le catene? [1/2]

    All’inizio, vedendo vedevano male,
    e udendo non sentivano, ma, come fantasmi rannicchiati nei
    sogni, la storia perplessa dei loro giorni li sconcertava;

  • Thumbnail for the post titled: Stati Uniti una potenza in declino

    Stati Uniti una potenza in declino

    Gli Stati Uniti hanno avvertito la Cina che dovrà affrontare sanzioni economiche insieme alla Russia se le fornirà aiuti militari ed economici. L’avvertimento è stato dato dal consigliere per la sicurezza nazionale statunitense Jack Sullivan in un’intervista televisiva e successivamente in un incontro con il capo del ministero degli Esteri cinese a Roma, in Italia. L’incontro è durato circa sette ore. Testimoni oculari in seguito hanno affermato che l’incontro si è svolto in un’atmosfera tesa e nessuna delle parti era pronta a fare marcia indietro. Le due parti hanno discusso una vasta gamma di questioni. Lo scopo principale dei colloqui era quello di trovare una soluzione ragionevole ai problemi emersi dalla crisi ucraina. Gli Stati Uniti hanno chiarito alla Cina che nel caso dell’Ucraina è meglio stare alla larga dalla Russia. L’inviato degli Stati Uniti potrebbe aver voluto dire che così come state lontani dall’Ucraina, dovreste stare lontani dalla Russia!

  • Thumbnail for the post titled: Il volume

    Il volume

    La cultura materialista, razionalista, meccanicista, positivista, scientista ci impedisce di compiere osservazioni banali per conoscere le modalità che rivelano chi siano gli artefici di tutti i nostri problemi.

  • Thumbnail for the post titled: La meglio gioventù

    La meglio gioventù

    Sono bellissimi gli adolescenti. Sono una sfida alle torri degli adulti, e forse anche per questo sono splendidi.
    Sono ancora vivi. La loro anima pulsa.
    Stracciano il velo dell’ipocrisia dei grandi, quei giovani che vogliono andare a scuola, vogliono studiare, vogliono costruire il loro futuro e non perdere fiducia nel prossimo, e non avere paura dell’altro.