Tag: giudaismo

  • Thumbnail for the post titled: La punizione implacabile dei critici di Israele

    La punizione implacabile dei critici di Israele

    Nelle ultime settimane sono apparsi un paio di articoli interessanti che illustrano, tra l’altro, come opera la lobby ebraica quando qualcuno osa mettere in discussione la relazione tra l’America e lo Stato ebraico. Certo, le etichette di “antisemita” e “negazionista dell’Olocausto” vengono sventolate con selvaggio abbandono come primo passo, ma c’è un livello di cattiveria che va ben oltre, poiché i sionisti cercano di rovinare la reputazione e le prospettive di lavoro di coloro che prendono di mira.

  • Thumbnail for the post titled: Il Governo tedesco ha proposto una legge per criminalizzare la verità

    Il Governo tedesco ha proposto una legge per criminalizzare la verità

    La Germania ha ceduto alle lobby ebraiche e da tempo ha criminalizzato la “negazione dell’Olocausto”. Mi sono chiesto perché. Se l’Olocausto è vero, può reggersi sui fatti e non essere danneggiato da negazioni non supportate. La criminalizzazione dell’inchiesta e del dibattito ci impedisce di conoscere la vera dimensione e la storia dell’Olocausto. Da quanto mi risulta, l’Austria, alcuni altri Paesi europei e il Canada non permettono alcun esame dell’Olocausto. Ci viene semplicemente detto che è vero, ma non può essere esaminato, e la cosa finisce lì.

  • Thumbnail for the post titled: Il discorso del rabbino è un progetto per la guerra in Ucraina, la de-popolazione, i vaccini forzati, i palestinesi e gli slavi nei campi di riserva

    Il discorso del rabbino è un progetto per la guerra in Ucraina, la de-popolazione, i vaccini forzati, i palestinesi e gli slavi nei campi di riserva

    Se si dicesse che il Covid fa parte di un programma di vaccinazione forzato e non testato per limitare la popolazione mondiale o che la guerra in Ucraina è stata pianificata nel 1994 da un influente rabbino, considerato dagli ebrei di tutto il mondo come un Messia, che sosteneva: “Torneremo in questo territorio e costruiremo la Grande Khazaria – lo Stato ebraico – su queste terre fertili, nello stesso modo in cui, 50 anni fa, abbiamo creato Israele, schiacciando i palestinesi”.

  • Thumbnail for the post titled: La fedeltà agli interessi israeliani come imprescindibile normalità

    La fedeltà agli interessi israeliani come imprescindibile normalità

    Devo confessare una certa simpatia per il presidente russo Vladimir Putin. No, non è per le sue azioni in Ucraina, né per le sue tendenze autoritarie a livello nazionale. È dovuto al fatto che a volte articola l’ipocrisia di paesi e leader stranieri in modo conciso e senza prigionieri. Ultimamente è stato abbastanza coraggioso da confrontare e contrapporre ciò di cui l’esercito russo è stato accusato in Ucraina con ciò che Israele ha fatto a Gaza. Lo ha fatto ponendo una serie di domande che insieme dimostrano l’ipocrisia di Washington e di alcuni europei su ciò che costituisce crimini di guerra o crimini contro l’umanità.

  • Thumbnail for the post titled: Antikeimenos [3]

    Antikeimenos [3]

    In tutte le correnti escatologiche del cristianesimo, il tema dell’Anticristo si manifesta in un modo o nell’altro. Così, nello scisma russo ha giocato un ruolo fondamentale. Indicativa a questo proposito è la dichiarazione di un Vecchio Credente, rappresentante della setta estrema dei “Vagabondi” (seguace del famoso “corridore” Antipas Yakovlev):
    Ascoltate, fratelli, quello che dicono questi adulatori, perché non c’è bisogno di sapere dell’Anticristo. Sì, abbiamo tutta la fede nell’Anticristo.

  • Thumbnail for the post titled: Democratici come sansone con tutti i filistei

    Democratici come sansone con tutti i filistei

    Quasi tutti i commentatori hanno messo debitamente in luce come opportuna strategia di comunicazione ucraina fosse allargare la narrazione della guerra in Ucraina, farla coincidere con i grandi temi, rendere la guerra in Ucraina come esempio di moltissime cose che potevano interessare trasversalmente le comunità nazionali.

  • Thumbnail for the post titled: Orban accusa il sionista Soros di essere responsabile del conflitto in Ucraina

    Orban accusa il sionista Soros di essere responsabile del conflitto in Ucraina

    L’oligarca Soros, nato a Budapest “simboleggia” gli ambienti economici interessati a prolungare il conflitto in Ucraina, ha affermato il primo ministro del Paese magiaro. Il primo ministro ungherese Viktor Orban ha incluso il finanziere miliardario George Soros tra gli “istigatori della guerra” in Ucraina.

  • Thumbnail for the post titled: Gli estremisti ebrei armati possono scatenare una guerra regionale

    Gli estremisti ebrei armati possono scatenare una guerra regionale

    Il 29 maggio migliaia di israeliani hanno attraversato il quartiere musulmano della Città Vecchia di Gerusalemme in una Marcia delle Bandiere, che ricorda l’occupazione da parte di Israele nella guerra arabo-israeliana del 1967. La marcia è stata organizzata da gruppi di coloni ebrei che hanno chiesto di celebrare riti religiosi nella Moschea di Al Aqsa, vietati da un accordo in vigore dal 1967 che permette ai non musulmani di entrare nel sito durante le ore di visita, ma è stato loro impedito di pregare.