Tag: Hitler

  • Thumbnail for the post titled: Tenere duro porta a perdere la guerra

    Tenere duro porta a perdere la guerra

    La strategia di Zelenski di difendere il territorio a tutti i costi si è rivelata disastrosa per l’Ucraina.
    Alla fine del 1942, con la Wehrmacht non più in grado di avanzare verso est, Hitler passò le forze di terra tedesche da una strategia di “puntamento delle forze nemiche” a una di “mantenimento del terreno”. Hitler pretese che il suo esercito difendesse vaste aree del territorio sovietico, per lo più devastate e bruciate.

  • Thumbnail for the post titled: Iperinflazione, fascismo e guerra: come il Nuovo Ordine Mondiale   può essere sconfitto ancora una volta [2/3]

    Iperinflazione, fascismo e guerra: come il Nuovo Ordine Mondiale può essere sconfitto ancora una volta [2/3]

    Sebbene Hitler sia salito al potere nel decennio successivo di economia schachtiana, un ultimo sforzo repubblicano fu compiuto per evitare che la Germania precipitasse in un inferno fascista, con la vittoria elettorale del novembre 1932 del generale Kurt von Schleicher come cancelliere della Germania [4].

  • Thumbnail for the post titled: Il 9 maggio

    Il 9 maggio

    Il 9 maggio in Russia e in molti altri paesi viene celebrata la commemorazione “Бессмертный полк” (Reggimento Immortale), rievocazione e festeggiamento della vittoria nella “Grande Guerra Patriottica” (così chiamano i russi il conflitto contro i nazisti nella Seconda guerra mondiale tra il 1941 e il 1945).

  • Thumbnail for the post titled: Mercenari israeliani combattono per l’Ucraina contro la Russia

    Mercenari israeliani combattono per l’Ucraina contro la Russia

    Mosca afferma che mercenari israeliani hanno combattuto a fianco delle truppe ucraine contro le forze russe negli ultimi mesi di conflitto. Maria Zakharova, portavoce del ministero degli Esteri russo, ha detto mercoledì alla radio Sputnik in un’intervista che i militanti israeliani erano attivi sul campo insieme al reggimento di estrema destra Azov, che opera sotto il comando dell’esercito ucraino dal 2014. I mercenari israeliani sono praticamente spalla a spalla con i militanti Azov in Ucraina.

  • Thumbnail for the post titled: Lavrov, Hitler e i giornalisti in malafede

    Lavrov, Hitler e i giornalisti in malafede

    Il problema non è quel che pensa e dice Lavrov. Il problema è quello che vien fuori quando persone coltissime ed intelligenti come lui, indipendentemente dalla loro ideologia, di quel che pensano e a cui credono (e quindi anche di tutte le persone di pari intelligenza a lui avverse) si concedono al telecretinismo. Da persone colte ed intelligenti utilizzano con proprietà semantica ed etimologica alcune parole e concetti dando per scontato che chi le ascolta abbaino letto almeno un milionesimo dei libri da loro letti e sui quali hanno studiato.

  • Thumbnail for the post titled: Cronache del declino cognitivo: parte ennesima

    Cronache del declino cognitivo: parte ennesima

    Se si leggesse la storiografia specializzata si troverebbe espressa come consenso generalizzato l’opinione per la quale Adolf Hitler non intendesse scatenare la Seconda Guerra Mondiale, nel senso che il governo tedesco aveva invece scommesso sull’acquiescenza anglofrancese di fronte all’attacco alla Polonia.

  • Thumbnail for the post titled: Chi combatterà per la libertà negli Stati Uniti?

    Chi combatterà per la libertà negli Stati Uniti?

    Ci piace il senatore John Kennedy. È il tipico politico che si può ancora trovare al Sud: una personalità calda, colorita, schietta nelle sue affermazioni, ma anche capace di battute spiritose, umoristiche, memorabili, che contrasta con il rude, acido tipo di politici che si incontrano spesso a Yankeeland. Ma quando dice cose del genere (via Jeff Palermo [1]), dobbiamo regnare un bel po’ sul nostro entusiasmo: “Il senatore statunitense della Louisiana John Kennedy afferma che è ora di espellere il presidente russo Vladimir Putin dalla comunità internazionale per aver attaccato l’Ucraina. Kennedy dice che è ora di resistere all’aggressione di Putin.

  • Thumbnail for the post titled: Nazismo revanscista su tutto il mondo occidentale

    Nazismo revanscista su tutto il mondo occidentale

    Stiamo assistendo al ritorno del nazismo, ma questa volta in tutto il mondo occidentale. L’Austria, la Germania e l’Italia hanno eliminato le libertà civili più profondamente di Hitler e Mussolini. La Germania, l’Austria e l’Italia rinazificate hanno distrutto il rapporto medico-paziente più di Josef Mengele. I leader politici del nazismo risorto sono tutti colpevoli di crimini secondo le leggi di Norimberga.