Tag: Impero

  • Thumbnail for the post titled: Ricorda la guerra

    Ricorda la guerra

    A Kronstadt sorge un’enorme cattedrale – in oro, marmo, l’ultima cattedrale dell’Impero russo, dove sui muri sono incisi i nomi delle navi e degli equipaggi morti nella guerra contro la Germania. Di fronte al tempio c’è un magnifico monumento all’ammiraglio Makarov. Potente, barbuto, come un dio del mare, si erge su una roccia, circondato da ancore, e su un piedistallo c’è il suo famoso detto “Ricorda la guerra”.

  • Thumbnail for the post titled: Le armi spirituali del Soggetto Radicale: la Porta del Silenzio e la Discesa nel Profondo

    Le armi spirituali del Soggetto Radicale: la Porta del Silenzio e la Discesa nel Profondo

    Nel precedente articolo, riservato alla conoscenza delle armi spirituali del Soggetto Radicale e dedicato alla pratica del silenzio interiore, abbiamo enucleato alcune verità attorno al silenzio stesso e alla sua pratica. Intendiamo ricapitolarle sinteticamente, prima di introdurre la seconda tappa nel cammino di conoscenza sperimentale (auto-rivelazione) della realtà dell’anima/coscienza che è data dalla discesa nel suo profondo, rappresentato somaticamente dallo HARA, (letteralmente significa “il ventre”).

  • Thumbnail for the post titled: Mettere fine all’impero degli Stati Uniti

    Mettere fine all’impero degli Stati Uniti

    Attualmente, gli Stati Uniti hanno esattamente 900 basi militari in paesi stranieri, oltre alle 749 basi all’interno degli stessi Stati Uniti . Il governo degli Stati Uniti minimizza e cerca di nascondere questa realtà al pubblico .

  • Thumbnail for the post titled: Impero, nazionalismo e cristianesimo

    Impero, nazionalismo e cristianesimo

    Il documento esamina la storia dell’impero e lo sviluppo degli universali in parallelo. Prende spunto dal lavoro di Eric Fegelin, il quale sosteneva che gli universali si sviluppano nella storia attraverso “imperi universalizzanti”. Riteniamo credibile questa tesi di base, poiché sono gli imperi a farci sviluppare approcci cognitivi che comprendono sia i colonizzati che i colonizzatori in qualsiasi struttura sociale.

  • Thumbnail for the post titled: Il lupo grigio torna in Asia centrale: le ambizioni della Turchia nella regione

    Il lupo grigio torna in Asia centrale: le ambizioni della Turchia nella regione

    In quanto sostenitrice del panturchismo, Ankara è intenzionata a espandere la propria influenza in Asia centrale, ma è probabile che questa svolta di politica estera venga contrastata da potenze regionali molto più grandi come Cina, Russia e Iran.

  • Thumbnail for the post titled: Di cosa è fatta l’intimità politica europea: un piccolo studio su idee, immagini e aspirazioni

    Di cosa è fatta l’intimità politica europea: un piccolo studio su idee, immagini e aspirazioni

    La teoria leniniana sull’Imperialismo si basa su un assunto fondamentale, che spesso non viene adeguatamente evocato. La formula “Studio ultimo del capitalismo” infatti ha un senso specifico quando appunto si intelaia l’imperialismo dentro le fasi del Capitalismo, quindi pensando che esso (l’imperialismo) sviluppi o porti a termine processi già insiti nel capitalismo.

  • Thumbnail for the post titled: Breviario troglodita

    Breviario troglodita

    Avviso ai naviganti: questo pezzo è altamente divisivo. Se gli stomaci democratici e tolleranti non lo reggono, basta interrompere la lettura. In caso di insulti, capitate male: non frequento le reti sociali e comunque me ne frego. Ahi, ahi, l’ho detta grossa. Ma sono un troglodita, un abitatore delle caverne. Come Flintstone nel cartone animato Gli Antenati, incido lettere su un blocco di pietra a colpi di scalpello. Ringrazio chi, con immeritata comprensione, ha trascritto in formato Word e trasmesso in modalità telematica la presente intemerata.

  • Thumbnail for the post titled: Attenzione al tradimento

    Attenzione al tradimento

    Sergey Surovikin, il primo giorno di lavoro del nuovo comandante del Gruppo congiunto nella zona del NWO, si è rivelato il più massiccio attacco missilistico dell’Ucraina dall’inizio delle ostilità, che ha provocato un’ondata di entusiasmo nella società russa. Ma il primo passo non deve essere l’unico; l’assalto deve crescere. E questo potrebbe essere ostacolato da coloro che ci hanno impedito di condurre un’operazione speciale efficace per tutti questi mesi.

  • Thumbnail for the post titled: Il tempo delle mezze misure è finito

    Il tempo delle mezze misure è finito

    Sono otto mesi che combattiamo disperatamente, versando fiumi di sangue, perdendo molte vite, anche innocenti, rompendo tutti i legami e gli accordi, correndo rischi, avanzando, ritirandoci, colpendo, subendo colpi, e già gli attacchi terroristici in territorio russo sono diventati la norma, e ogni nuovo attacco diventa sempre più cattivo e duro, e tutti hanno la strana sensazione che stiamo aspettando qualcosa… Una specie di linea rossa… Tutto ciò che poteva essere attraversato è stato attraversato. Nella situazione attuale non è possibile né arrendersi né negoziare. O vinceremo e la vittoria sarà totale, o perderemo e allora non ci sarà permesso nemmeno di aprire bocca. Non stiamo aspettando nulla. Non c’è nulla da aspettare.

  • Thumbnail for the post titled: Ascesa e caduta: le statue a Costantinopoli [1]

    Ascesa e caduta: le statue a Costantinopoli [1]

    Gli imbrattamenti e talvolta gli abbattimenti di alcune statue di personaggi storici, giudicati riprovevoli per ragioni più o meno fondate, avvenuti a giugno dell’annum horribilis 2020 hanno avuto precedenti già negli anni scorsi, ma geograficamente meno estesi. Armati di slogan e di corde, di bombolette di vernice e cartoni da imballaggio, i cosiddetti «nuovi iconoclasti» agiscono in modo inconsapevolmente paradossale (per non dire schizoide).