Tag: inganno

  • Thumbnail for the post titled: Che meloni per la Meloni!

    Che meloni per la Meloni!

    Siete stucchevoli. Nella vostra bolla, dentro la vostra gabbia ideologica da criceti intenti a far girare la ruota, siete stucchevoli in tutti i vostri tic. Da sinistra, con il vostro acido livore antimeloniano a prescindere, nel chiedere abiure su abiure, professioni di fede, anti questo e quello, di venerare questa o quel monumento a cui invitare per la commemorazione, celebrare questa o quella data, partecipare a questo o a quell’evento, con il pretendere assicurazione per la sopravvivenza della ricetta originale sulla pasta all’amatriciana, con il recriminare l’insufficiente esternazione su questo o quel tema… e le donne qui e le donne là, e i partigiani qui e i partigiani là, e le biciclette delle staffette partigiane qui e le scarpe della Meloni là… Stucchevoli e fastidiosi come le mosche in autunno o i gatti appesi ai cabbasisi.

  • Thumbnail for the post titled: Elezioni politiche 2022, fatte le regole trovato l’inganno

    Elezioni politiche 2022, fatte le regole trovato l’inganno

    Rispettando le prerogative del ruolo che ricopre a tutela della Costituzione e dei principi in essa contenuti – tra cui il più importante: la sovranità appartiene al popolo – il nostro amato Presidente della Repubblica ha deciso di sciogliere le camere a metà luglio, consegnando a parte dell’estate la fase più calda del processo elettorale: la presentazione delle liste.

  • Thumbnail for the post titled: Pandemia, guerra, ancora pandemia: come e perchè occorra spezzare la catena riproduttiva delle emergenze

    Pandemia, guerra, ancora pandemia: come e perchè occorra spezzare la catena riproduttiva delle emergenze

    L’emergenza bellica e la sua propaganda non hanno funzionato.
    Dopo tre mesi, la maggioranza della popolazione continua a essere contraria alla politica guerrafondaia del governo e, soprattutto, è nauseata dal fatto di essere costretta a vedere la faccia di Zelensky ovunque e a qualsiasi ora. Viene da ipotizzare che se la propaganda atlantista fosse stata più sobria e meno ossessiva, il risultato avrebbe potuto essere diverso.

  • Thumbnail for the post titled: La maledizione della teoria dei giochi: perché è nel vostro interesse uscire dalle regole del gioco

    La maledizione della teoria dei giochi: perché è nel vostro interesse uscire dalle regole del gioco

    La teoria dei giochi, la teoria matematica dei giochi di strategia, è stata sviluppata da John von Neumann in diverse fasi successive nel 1928 e nel 1940-41, secondo il suo libro “Theory of Games and Economic Behaviour” di cui è coautore con Oskar Morgenstern.
    Il punto cruciale della teoria è che il comportamento di un individuo sarà sempre motivato verso il raggiungimento di un risultato ottimale, che è determinato dall’interesse personale. Un presupposto è che i giocatori in un gioco del genere siano razionali, il che si traduce in “si sforzeranno di massimizzare i loro guadagni nel gioco”. In altre parole, si presume che siano motivati da interessi egoistici.