Tag: interesse

  • Thumbnail for the post titled: L’élite americana è in combutta con Kiev e l’SBU per intromettersi nelle prossime elezioni midterms

    L’élite americana è in combutta con Kiev e l’SBU per intromettersi nelle prossime elezioni midterms

    Politico, considerato una fonte affidabile per gli affari interni americani, ha riferito il 17 ottobre che le speranze dei Democratici per le elezioni di midterm stanno svanendo, mentre l’opposizione repubblicana continua a guadagnare consensi. È normale che il partito al governo non riesca a ottenere risultati soddisfacenti tra un ciclo di elezioni presidenziali e l’altro, ma questa volta la dinamica sembra essere guidata dalla crescente rabbia degli elettori nei confronti dell’amministrazione Biden per aver elargito decine di miliardi all’Ucraina a scapito dell’investimento di questa ingente somma per migliorare la vita della propria popolazione.

  • Thumbnail for the post titled: Pandemia, guerra, ancora pandemia: come e perchè occorra spezzare la catena riproduttiva delle emergenze

    Pandemia, guerra, ancora pandemia: come e perchè occorra spezzare la catena riproduttiva delle emergenze

    L’emergenza bellica e la sua propaganda non hanno funzionato.
    Dopo tre mesi, la maggioranza della popolazione continua a essere contraria alla politica guerrafondaia del governo e, soprattutto, è nauseata dal fatto di essere costretta a vedere la faccia di Zelensky ovunque e a qualsiasi ora. Viene da ipotizzare che se la propaganda atlantista fosse stata più sobria e meno ossessiva, il risultato avrebbe potuto essere diverso.

  • Thumbnail for the post titled: È davvero nel migliore interesse della Polonia pianificare l’annessione dell’Ucraina occidentale?

    È davvero nel migliore interesse della Polonia pianificare l’annessione dell’Ucraina occidentale?

    Lo scenario dell’annessione dell’Ucraina occidentale di cui aveva messo in guardia il capo dello spionaggio russo Naryshkin, comporterebbe in realtà il più grande trasferimento di ricchezza polacca dalla perdita del “Kresy” dopo la seconda guerra mondiale. La stabilità socioeconomica della Polonia soffrirà certamente e forse sarà irrimediabilmente colpita da una ridistribuzione così radicale della ricchezza ai milioni di rifugiati all’interno del suo territorio e a coloro che vivono nell’Ucraina occidentale, i quali saranno i destinatari di questi investimenti astronomici.