Tag: Jonghi Lavarini

  • Thumbnail for the post titled: “In caso di restaurazione della monarchia in Italia, chi vorreste come sovrano?”  Il sondaggio provocazione di Aristocrazia Europea: un sasso nello stagno…

    “In caso di restaurazione della monarchia in Italia, chi vorreste come sovrano?” Il sondaggio provocazione di Aristocrazia Europea: un sasso nello stagno…

    Questi sono i risultati del sondaggio, promosso, a settembre, dall’associazione culturale internazionale Aristocrazia Europea, fra le oltre 700 famiglie aderenti al sodalizio: primo classificato con il 24% (pari a 6393 preferenze) SAR il Principe Aimone Savoia Aosta (manager della Pirelli, dirigente di Confindustria, ambasciatore dell’Ordine di Malta in Russia, figlio del compianto Duca Amedeo), secondo arriva inaspettatamente SARI il Principe Prof. Roberto Spreti Malmesi Griffo Focas di Cefalonia (docente universitario di bioetica all’università pontificia di Roma, imprenditore svizzero e presidente dell’Unione della Nobiltà Bizantina del Romano Impero d’Oriente) con il 20%, solo terzo SAR Vittorio Emanuele di Savoia, Duca di Savoia e Principe di Napoli, al 18%, seguono altro principe bizantino (e doge veneziano), SAI Ezra Foscari Widmann Rezzonico Tomassini Paternò Leopardi, con il 10% e SAR il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie con il 7%, gli altri pretendenti, tutti insieme prendono poco più del 5%.

  • Thumbnail for the post titled: Araldica, introduzione all’argomento: una scienza complementare alla storia che si occupa di comunicazione

    Araldica, introduzione all’argomento: una scienza complementare alla storia che si occupa di comunicazione

    Quando si parla di stemmi si pensa subito a nobili e cavalieri ma non è esattamente così. L’araldica personale e di famiglia (gentilizia, cavalleresca e notabile) è solo una parte della più vasta materia che comprende gli stemmi civici (di comuni, provincie e regioni), militari (di diverse armi, armate, divisioni, brigate), religiosi (di ecclesiastici, ordini, confraternite e monasteri) e quelli di antiche corporazioni, ordini professionali, università, accademie, collegi e scuole.

  • Thumbnail for the post titled: Gli ordini cavallereschi riconosciuti in Italia (seconda premessa necessaria)

    Gli ordini cavallereschi riconosciuti in Italia (seconda premessa necessaria)

    Lo stato italiano riconosce solamente gli ordini cavallereschi propri e delle altre nazioni sovrane, annoverando fra queste, oltre allo Stato del Vaticano anche lo SMOM (Sovrano Militare Ordine di Malta), autorizzandone quindi le cerimonie e l’uso pubblico delle insegne.