Tag: Korybko

  • Thumbnail for the post titled: Gli Stati Uniti salveranno ciò che resta dell’Ucraina o provocheranno la Russia a distruggerla completamente?

    Gli Stati Uniti salveranno ciò che resta dell’Ucraina o provocheranno la Russia a distruggerla completamente?

    I referendum di questo fine settimana che le parti liberate di Donetsk, Kherson, Lugansk e Zaporozhye terranno sull’adesione alla Federazione Russa e la successiva decisione del Presidente Putin di mobilitare parzialmente le riserve del suo Paese sono in realtà risposte difensive alla recente battuta d’arresto della Russia nella regione di Kharkov e non “escalation” offensive come i media occidentali guidati dagli Stati Uniti (MSM) stanno erroneamente dipingendo.

  • Thumbnail for the post titled: I prossimi referendum nel Donbass potrebbero essere la risposta difensiva della Russia a Kharkov?

    I prossimi referendum nel Donbass potrebbero essere la risposta difensiva della Russia a Kharkov?

    Le Camere Civiche delle due Repubbliche del Donbass hanno annunciato lunedì di voler indire al più presto un referendum sull’adesione alla Russia. Margarita Simonyan, che attraverso i suoi noti ruoli mediatici esercita una massiccia influenza sulla formazione dell’opinione pubblica nel suo Paese e tra le persone favorevoli alla Russia all’estero, ha reagito a questo scenario prevedendo quanto segue su Telegram: “Oggi è il referendum, domani il riconoscimento della LPR come parte della Russia. Il giorno dopo, gli attacchi sul territorio russo diventeranno una guerra totale dell’Ucraina e della NATO contro la Russia, che slegherà le mani di Mosca sotto molti aspetti”.

  • Thumbnail for the post titled: Cinque domande ragionevoli per la Russia sulla Operazione Speciale

    Cinque domande ragionevoli per la Russia sulla Operazione Speciale

    Il Presidente russo Vladimir Putin ha riconosciuto le “preoccupazioni” dei leader cinesi e indiani sul conflitto ucraino e ha promesso di affrontarle durante i rispettivi incontri con ciascuno di essi, ma questi innocui commenti sono stati maliziosamente travisati dai media occidentali a guida statunitense.

  • Thumbnail for the post titled: La geopolitica dei risarcimenti russo/sovietici alla Polonia

    La geopolitica dei risarcimenti russo/sovietici alla Polonia

    Il Parlamento polacco (Sejm) ha appena approvato una risoluzione che chiede un risarcimento alla Germania per la distruzione del Paese da parte dei nazisti durante la Seconda guerra mondiale, la cui geopolitica è stata analizzata in precedenza dall’autore in un articolo che può essere letto qui. La presente si concentrerà sulla richiesta complementare di risarcimenti russi per l’intervento militare dell’URSS nella Seconda Repubblica polacca.

  • Thumbnail for the post titled: Quello che fa il premier Modi al vertice della SCO non è affar degli Stati Uniti

    Quello che fa il premier Modi al vertice della SCO non è affar degli Stati Uniti

    Giovedì Bloomberg ha titolato un articolo su come “Modi’s Outreach to Putin Risks Putting India in US Crosshairs”, che è a pagamento ma può essere letto gratuitamente qui. Lo scopo è chiaramente quello di paventare le potenziali conseguenze della partecipazione del Primo Ministro Modi al Vertice SCO di quest’anno a Samarcanda, in particolare come gli Stati Uniti potrebbero reagire all’ottica di una sua “eccessiva amicizia” con i Presidenti Putin e Xi, i leader dei suoi due concorrenti di pari livello.

  • Thumbnail for the post titled: Analisi dell'”Operazione militare speciale” dell’Azerbaigian contro l’Armenia

    Analisi dell'”Operazione militare speciale” dell’Azerbaigian contro l’Armenia

    L’Armenia e l’Azerbaigian si sono accusati a vicenda di aver riacceso martedì le ostilità lungo il loro confine condiviso, le cui tensioni sono legate al conflitto del Karabakh, non ancora completamente risolto nonostante il cessate il fuoco mediato da Mosca del novembre 2020, che ha portato Baku ad attaccare obiettivi all’interno del territorio universalmente riconosciuto del suo vicino. Una missione guidata dal Segretario Generale della CSTO sarà inviata in Armenia per indagare su quanto appena accaduto, ma i combattimenti continuano ancora da mercoledì mattina ora locale. A tutti gli effetti, sembra che l’Azerbaigian stia conducendo una propria “operazione militare speciale” contro l’alleato di mutua difesa della Russia.

  • Thumbnail for the post titled: Il significato del vertice SCO di Samarcanda

    Il significato del vertice SCO di Samarcanda

    Il prossimo vertice dell’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai (SCO) si terrà nell’antica città uzbeka di Samarcanda dal 15 al 16 settembre e vedrà la partecipazione personale di tutti i leader del gruppo. Tra questi, il presidente cinese Xi Jinping, il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro indiano Narendra Modi, i cui tre Paesi formano il quadro Russia-India-Cina (RIC), considerato una piattaforma multipolare complementare all’interno dell’ordine mondiale emergente.

  • Thumbnail for the post titled: Gli ultimi scontri nel Caucaso meridionale sono programmati per sfruttare la battuta d’arresto della Russia nella regione di Kharkov

    Gli ultimi scontri nel Caucaso meridionale sono programmati per sfruttare la battuta d’arresto della Russia nella regione di Kharkov

    L’Armenia e l’Azerbaigian si sono nuovamente scambiati accuse di aver attaccato le proprie forze senza provocazione, il che ha portato a loro volta a scambiarsi fuoco attraverso il confine condiviso. Sebbene non sia chiaro quale sia la parte responsabile dell’ultima aggressione, è ovvio che il colpevole mirava a sfruttare la battuta d’arresto della Russia nella regione di Kharkov durante il fine settimana. Da questa osservazione, gli ultimi scontri possono essere interpretati in due modi.

  • Thumbnail for the post titled: Varsavia sta sfidando Berlino per l’influenza

    Varsavia sta sfidando Berlino per l’influenza

    La rivalità geostrategica polacco-tedesca per l’influenza sull’Europa centrale e orientale (PECO), che è un importante teatro per procura della loro più ampia rivalità sul futuro dell’UE nel suo complesso, è tornata a farsi sentire a seguito dell’ultima fase del conflitto ucraino provocata dagli Stati Uniti.