Tag: mascherine

  • Thumbnail for the post titled: Scuola pubblica italiana: a che punto siamo?

    Scuola pubblica italiana: a che punto siamo?

    Un altro anno scolastico è giunto al termine. Il terzo dell’era covid. Nessuna normalità è tornata tra i banchi. Nel 2020 la scuola italiana a differenza di altri grandi paesi europei, ha visto lockdown a oltranza. Nel 2021 ha visto DAD a oltranza. Nel 2022 ha visto la discriminazione dei non vaccinati secondo “dogmi scientifici” che non hanno retto – c’erano forse dubbi? – la prova della realtà. Un razzismo scientifico che non si vedeva in Italia dal 1938.

  • Thumbnail for the post titled: Sulla recente ordinanza del ministero della salute 28 aprile 2022

    Sulla recente ordinanza del ministero della salute 28 aprile 2022

    L’articolo 3 del decreto-legge n. 24 del 24 marzo 2022 prevede che che, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza e in relazione epidemiologico, il Ministro della salute, con propria ordinanza, possa:
    a) adottare e aggiornare linee guida e protocolli volti a regolare lo svolgimento in sicurezza dei servizi e delle attività economiche, produttive e sociali, di concerto con i Ministeri competenti per materia o d’intesa Conferenza delle Regioni e delle Province autonome;
    b) introdurre limitazioni agli spostamenti da e per l’estero nonché imporre misure sanitarie in dipendenza dei medesimi spostamenti, sentiti i Ministri competenti per materia.

  • Thumbnail for the post titled: Tante cose non tornano: a margine della proroga dello stato di emergenza

    Tante cose non tornano: a margine della proroga dello stato di emergenza

    Nonostante la percentuale elevata di persone che hanno completato il ciclo vaccinale (si vedano i dati riportati sotto), abbiamo: 1) la curva dei contagi in aumento (circa 150 casi ogni 100.000 abitanti); 2) la Provincia autonoma di Bolzano/Bozen, la Calabria ed il Friuli Venezia Giulia sono già passati da bianco al giallo e, a partire da lunedí 20 dicembre 2021, Liguria, Lombardia e Veneto rischiano il cambio di colore; 3) alcuni sindaci hanno adottato ordinanze contingibili ed urgenti che impongono l’obbligo dei dispositivi di protezione delle vie aeree anche all’aperto ed in certe zone del territorio comunale; 4) il Consiglio dei Ministri, nella seduta di martedí 14 dicembre 2021, ha deciso la proroga dello stato di emergenza di rilievo nazionale per motivi sanitari fino al 31 marzo 2022, ben oltre il termine massimo di due anni previsto dal d.lgs. n. 1/2018 e successive modificazioni (Codice della Protezione civile).