Tag: metastoria

  • Thumbnail for the post titled: L’esoterismo della Tradizione di Roma svelato dai simboli e dalla dottrina della Filosofia Ermetica

    L’esoterismo della Tradizione di Roma svelato dai simboli e dalla dottrina della Filosofia Ermetica

    Noi possiamo cogliere la dimensione profonda, sostanziale, in una parola l’ontologia del ciclo eroico-guerriero romano (come anche di quello ellenico) solo “guardandolo” dal punto di vista ermetico-alchemico.

  • Thumbnail for the post titled: La Battaglia per la Storia: parte VI

    La Battaglia per la Storia: parte VI

    Parlando dello sviluppo della metastoria nella storia, il professor B. A. Uspensky afferma: “Il passato è organizzato come un testo che viene letto nella prospettiva del presente”.

  • Thumbnail for the post titled: Storia e Metastoria della Romanità

    Storia e Metastoria della Romanità

    In virtù di un innamoramento genetico (da genius) della Romanità, che consente l’ingresso in uno stato esperienziale dello spirito analogo a quello di cui parla Aristotele[1] a proposito dei Misteri (“ouk mathéin alla pathéin” – “nei Misteri non è questione di apprendere ma tutto è esperienza animico-emotiva“), non può non giungere alla coscienza la domanda filosofica fondamentale che, se riguarda il “che cos’è” della “cosa” amata, riguarda, anche e soprattutto e sotto un altro profilo, il “chi è” dell’amante: se la Romanità è la nostra Tradizione, come anima dell’Europa elleno-romano-germanica e cioè indoeuropea, cos’è la Romanità?

  • Thumbnail for the post titled: “+ INRI + Il Mistero del Regno”, di Attilio Mordini. Una libera ed articolata sintesi [1]

    “+ INRI + Il Mistero del Regno”, di Attilio Mordini. Una libera ed articolata sintesi [1]

    Ultima fatica dello scrittore e teologo Attilio Mordini (1923-1966), questa opera fu a lungo ritenuta perduta dopo la prematura ed improvvisa morte di questi. Tuttavia, per “provvidenziale” intervento, non solo nel corso degli anni essa è stata sottratta al completo smarrimento, ma di recente se ne è pure realizzata la postuma e tanto attesa, nonché quasi ormai insperata, pubblicazione: meritevolmente curata da Maria Camici e Alberto Castaldini per i tipi delle Edizioni Cantagalli (Siena, aprile 2021).