Tag: Modi

  • Thumbnail for the post titled: Quello che fa il premier Modi al vertice della SCO non è affar degli Stati Uniti

    Quello che fa il premier Modi al vertice della SCO non è affar degli Stati Uniti

    Giovedì Bloomberg ha titolato un articolo su come “Modi’s Outreach to Putin Risks Putting India in US Crosshairs”, che è a pagamento ma può essere letto gratuitamente qui. Lo scopo è chiaramente quello di paventare le potenziali conseguenze della partecipazione del Primo Ministro Modi al Vertice SCO di quest’anno a Samarcanda, in particolare come gli Stati Uniti potrebbero reagire all’ottica di una sua “eccessiva amicizia” con i Presidenti Putin e Xi, i leader dei suoi due concorrenti di pari livello.

  • Thumbnail for the post titled: Fatti contro finzioni

    Fatti contro finzioni

    La Seconda guerra mondiale iniziò con un fucile americano tipo 303, ma alla fine gli Stati Uniti sganciarono una bomba atomica. Dopo 37 anni di silenzio, nel 1982, iniziò la guerra più coraggiosa della Gran Bretagna dalla prima guerra europea, che portò all’occupazione delle Isole Falkland in Argentina. Dopo la guerra fredda, la seconda guerra europea fu combattuta tra Russia e Georgia e l’Abkhazia divenne parte della Russia. Nel 2014 è scoppiata la terza guerra europea nella penisola di Crimea. Da una parte c’era l’Ucraina, sostenuta da Europa, Gran Bretagna e Stati Uniti, dall’altra la Russia da sola. La Crimea fa ora parte della Federazione Russa.

  • Thumbnail for the post titled: Il Primo Ministro Modi ha spinto l’India nell’era più oscura

    Il Primo Ministro Modi ha spinto l’India nell’era più oscura

    C’era una volta, nella storia, un’India democratica e laica. Ma il premier Modi, che ha vinto le elezioni con il sostegno di gruppi estremisti indù come RSS, ha spinto l’India nell’era più buia.
    I recenti appelli dei membri dell’associazione BJP-RSS, ad Haridwar e a Delhi, per l’eliminazione su larga scala dei musulmani, indicano che il fischietto dell’islamofobia è ormai diventato una sirena da nebbia. Il silenzio di Narendra Modi e Amit Shah su questi appelli senza precedenti ad una guerra armata su vasta scala contro i musulmani può essere letto in due modi: come segni del loro senso di impunità e fiducia o come segno del loro senso di precocità e insicurezza. Propongo qui un caso per quest’ultimo argomento.