Tag: Musk

  • Thumbnail for the post titled: Le mosse di Musk per la libertà di parola su Twitter sono state finora poco incisive

    Le mosse di Musk per la libertà di parola su Twitter sono state finora poco incisive

    Quando lo scorso aprile è stato annunciato l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk, ho detto che probabilmente l’acquisto non sarebbe andato in porto se l’impero avesse ritenuto che rappresentasse una minaccia per i suoi interessi informativi. Dissi che qualsiasi riduzione dei protocolli di censura che Musk avrebbe implementato sulla piattaforma non sarebbe stata probabilmente del tipo da fare la differenza per i potenti, ma avrebbe invece solo amplificato le sciocchezze della guerra culturale di parte.

  • Thumbnail for the post titled: Elon Musk e internet in Ucraina

    Elon Musk e internet in Ucraina

    Senza comunicazioni moderne con protezione affidabile, velocità e facilità di manutenzione, la conduzione delle ostilità sarà estremamente difficile. In Ucraina, è noto che le forze armate del Paese utilizzano i servizi di comunicazione forniti dalla SpaceX di Ilon Musk. Il 14 ottobre, la CNN ha riferito che SpaceX ha scritto al Pentagono a settembre chiedendo il futuro pagamento dei terminali di comunicazione satellitare e dell’accesso a Internet che l’azienda ha finora donato al governo e ai militari dell’Ucraina in guerra.

  • Thumbnail for the post titled: Il ruolo ridimensionato di Elon Musk nel conflitto ucraino presenta opportunità uniche

    Il ruolo ridimensionato di Elon Musk nel conflitto ucraino presenta opportunità uniche

    Oggi tutto il mondo parla di Elon Musk, la persona più ricca del pianeta, noto soprattutto per essere l’amministratore delegato di Tesla, SpaceX e altre visionarie aziende tecnologiche. La sua recente proposta di risolvere pacificamente il conflitto ucraino ha provocato la piena ira dei sostenitori occidentali dell’ex repubblica sovietica in disfacimento, che lo hanno accusato maliziosamente di essere un cosiddetto “agente russo”. Questa falsa idea è stata pretestuosamente rafforzata nelle menti di molti dopo che egli ha chiesto al Pentagono di pagare il conto dei terminali Internet satellitari Starlink che ha donato a Kiev.