Tag: nazione

  • Thumbnail for the post titled: Sovranità, il convitato di pietra

    Sovranità, il convitato di pietra

    Il dibattito elettorale è un baccano di accuse e contro accuse, pettegolezzi e insinuazioni che mascherano a malapena appetiti personali e lotte di cricche autoreferenziali. Pochi programmi o nessuno, fotocopie sbiadite l’uno dell’altro, indifferenza per i problemi reali degli elettori, che infatti si tengono alla larga e probabilmente polverizzeranno ogni record di astensione dal voto il 25 settembre.

  • Thumbnail for the post titled: Il fallimento della riforma costituzionale in Cile

    Il fallimento della riforma costituzionale in Cile

    Domenica 4 settembre, in Cile si è tenuto un referendum popolare sulla nuova Costituzione. Nonostante le speranze del governo di sinistra, i cittadini non hanno sostenuto la nuova versione.

  • Thumbnail for the post titled: Ethnos, popolo, nazione come categorie etnosociologiche

    Ethnos, popolo, nazione come categorie etnosociologiche

    Il problema dell’uso dei termini “ethnos”, “nazione” e “popolo” è estremamente complesso, poiché storicamente sono stati usati come sinonimi o antonimi, o come sottocategorie l’uno dell’altro, e nelle configurazioni più inaspettate. E non si tratta nemmeno del “Sacro Romano Impero della Nazione Tedesca”, o di “nazioni” nell’Europa medievale. In Transilvania, ad esempio, solo gli ungheresi, i secessionisti e i tedeschi furono inclusi tra le “nazioni”; i rumeni ortodossi non furono inclusi nello status di “nazione”. Nel Commonwealth polacco-lituano l’espressione Gente Ruthenus, natione Polonus: origine rutena, nazione polacca.

  • Thumbnail for the post titled: Anarchia sancita dallo Stato

    Anarchia sancita dallo Stato

    Le rivolte del 2020 sono state un vero e proprio tentativo di anarco-tirannia, dove il disordine diffuso in nome delle prerogative della Sinistra costringe la gente comune a diventare complice.
    A Washington, una città in cui tutti ostentano le proprie credenziali, l’elezione di Trump ha “spalancato le porte” a persone come Julio Rosas per ottenere un lavoro.

  • Thumbnail for the post titled: I teatranti si preparino al nuovo atto

    I teatranti si preparino al nuovo atto

    Quella in corso non è una “crisi”, ma semplicemente un atto (il terzo, quarto, quinto… dipende da dove si vuole porre l’inizio della narrazione) della commedia in scena dalla caduta del governo Berlusconi. Glissiamo sul perché e il percome.

  • Thumbnail for the post titled: Giochi geopolitici dell’Africa Orientale

    Giochi geopolitici dell’Africa Orientale

    L’Africa orientale è una regione importante per il commercio globale. Gli attori stranieri cercano spesso di influenzare le dinamiche politiche locali per motivi economici, politici e di sicurezza. Gli attori politici della regione, a loro volta, sono in grado di sfruttare il coinvolgimento di attori esterni per promuovere i propri interessi interni.

  • Thumbnail for the post titled: La finta crisi di Governo

    La finta crisi di Governo

    Il “non voto” da parte dei senatori del Movimento 5 Stelle sulla questione di fiducia posta dal Governo della Repubblica, per il tramite del Ministro (senza portafoglio) per i Rapporti con il Parlamento, sulla legge formale di conversione del decreto-legge “aiuti” ha aperto una (finta) crisi di natura extraparlamentare, ossia al di fuori dell’approvazione di una mozione di sfiducia ai sensi dell’art. 94 della Costituzione vigente.

  • Thumbnail for the post titled: La guerra richiede più unità di quanta ne possano avere gli Stati Uniti

    La guerra richiede più unità di quanta ne possano avere gli Stati Uniti

    L’incontro di Putin con i leader della Duma di Stato russa di tutti i partiti politici, il 7 luglio, dimostra una solidarietà che ovviamente manca negli Stati Uniti.

  • Thumbnail for the post titled: Crisi sociali predette e nuovi diktat

    Crisi sociali predette e nuovi diktat

    Chi mi legge regolarmente ben sa che da molto tempo vado preconizzando l’avvento di un’epoca in cui si sarebbe dovuto vivere nel pieno di devastanti catastrofi. Credo di aver cominciato a parlarne due anni fa. Da ultimo, a inizio anno, ho cominciato a segnalare che, secondo me, tra luglio e l’inizio dell’autunno queste catastrofi si sarebbero ben palesate e moltiplicate approssimandosi al culmine della loro potenza.

  • Thumbnail for the post titled: Dugin a Shanghai: Relazioni internazionali e geopolitica – Lezione 4

    Dugin a Shanghai: Relazioni internazionali e geopolitica – Lezione 4

    Possiamo anche considerare i dibattiti nelle Relazioni Internazionali, come quello tra Realismo e Liberalismo nelle Relazioni Internazionali. Questa è una parte importante della scienza. La disciplina delle Relazioni Internazionali è dedicata a questa domanda: come i liberali pensano che la pace universale sia possibile se riduciamo la sovranità dello Stato, e come i realisti rispondono che non è così, perché ognuno cercherà di usare queste istituzioni internazionali a proprio favore.