Tag: oligarchi

  • Thumbnail for the post titled: La guerra delle sanzioni è in pieno svolgimento e Cipro è stranamente tranquilla

    La guerra delle sanzioni è in pieno svolgimento e Cipro è stranamente tranquilla

    Secondo quanto riportato da Politico il 18 novembre, l’Unione europea (UE) ha congelato beni russi per un valore di 68 miliardi di euro. Senza contare le riserve valutarie della Federazione Russa congelate dai Paesi dell’UE. Si stima che sia di altri 33,8 miliardi di euro.

  • Thumbnail for the post titled: Il dominio sulle rovine

    Il dominio sulle rovine

    Dal 2008 viviamo in un mondo occidentale plasmato dallo “Stato permanente” o dai nostri tecnocrati manageriali – chiamateli come volete.

  • Thumbnail for the post titled: Storie da Far West: “il buono e il cattivo”

    Storie da Far West: “il buono e il cattivo”

    I media occidentali hanno definito fin dall’inizio l’operazione speciale condotta in territorio ucraino dalla Federazione Russa ancora in questo momento, come un confronto tra due Stati “post-sovietici”, governati da due oligarchie di burocrati rivali che si sono fatti il Potere, ma che negli ultimi 30 anni si sono evoluti in modo diverso.

  • Thumbnail for the post titled: La guerra in Ucraina: la quinta colonna in Russia e il clan Rotschild

    La guerra in Ucraina: la quinta colonna in Russia e il clan Rotschild

    Non appena iniziò l’operazione militare russa per smilitarizzare e denazificare l’Ucraina, le reti di influenza sioniste presenti in Russia iniziarono ad attivare tutte le proprie risorse umane per silurare la strategia di Mosca volta a ottenere la sconfitta militare del regime di Kiev. L’elemento chiave che predomina nelle dichiarazioni pubbliche rilasciate da agenti di influenza straniera in Russia è: “Putin, ferma la guerra!”

  • Thumbnail for the post titled: Il soft power della Gran Bretagna sta fallendo

    Il soft power della Gran Bretagna sta fallendo

    Le tensioni dell’Occidente con gli Stati del Golfo si stanno intensificando.
    Gli Emirati Arabi Uniti si rifiutano del tutto di parlare con Biden. Johnson è venuto in suo aiuto facendo un tour in Medio Oriente. Ma anche lui è rimasto a mani vuote: nessuna concessione alla produzione di petrolio da parte dei paesi dell’OPEC.