Tag: Oriente

  • Thumbnail for the post titled: Tecnocrazia sovrana

    Tecnocrazia sovrana

    Stiamo proiettando vecchi atteggiamenti e percezioni sulle nuove condizioni della Russia. L’impressione è che stiamo ancora applicando i criteri di una battaglia disperata tra due campi – i traditori liberali trattenuti (sesta colonna) e i patrioti disperatamente trattenuti, sui quali il governo avrebbe dovuto logicamente contare, ma che rimangono ancora chiusi in un recinto o in cantina. Si ha talvolta l’impressione che i due campi siano bloccati in un combattimento mortale – e questo nonostante il lancio di un’operazione militare speciale.

  • Thumbnail for the post titled: L’OMS come “governo mondiale per procura”? Abolizione dello Stato nazionale?

    L’OMS come “governo mondiale per procura”? Abolizione dello Stato nazionale?

    All’ombra della guerra d’Ucraina, l’OMS sta preparando – inosservato dal pubblico – un “accordo internazionale sulla prevenzione e il controllo delle pandemie” vincolante per il diritto internazionale.
    I negoziati a Ginevra sono già iniziati. Originariamente, il “trasferimento di potere” era previsto per il 1° maggio 2022, vale a dire che tutti i 194 stati membri dell’OMS sarebbero stati costretti ad attuare le misure decise dall’OMS, come i blocchi o la vaccinazione generale obbligatoria.

  • Thumbnail for the post titled: “La Russia alla maniera russa”: l’operazione speciale per abolire la democrazia alla maniera occidentale è iniziata

    “La Russia alla maniera russa”: l’operazione speciale per abolire la democrazia alla maniera occidentale è iniziata

    I cambiamenti nel sistema politico russo di cui i patrioti russi hanno parlato per tanto tempo, sembrano essere proprio dietro l’angolo. Il rapporto del Kommersant sulle proposte di alcuni governatori di rinunciare alle elezioni generali per i governatori regionali assomiglia molto a un sondaggio dell’opinione pubblica sulle controriforme conservatrici “alla maniera russa”: rifiuto della “grande bugia del nostro tempo” – la democrazia liberale occidentale.

  • Thumbnail for the post titled: L’aggressione nazista e lo squilibrio militare della Blitzkrieg

    L’aggressione nazista e lo squilibrio militare della Blitzkrieg

    I tedeschi impararono di più dalla sconfitta nella Prima guerra mondiale di quanto gli alleati avessero imparato dalla vittoria. Durante gli anni tra le due guerre (1918-1939), i militaristi tedeschi prestarono molta più attenzione al potenziale del carro armato (panzer) e alle tattiche di infiltrazione rispetto agli inglesi o ai francesi.
    A Berlino, nel 1938 fu deciso che alla testa delle punte di diamante invasori non sarebbe stata posta la fanteria, che si muoveva a 3 miglia orarie, ma piuttosto panzer che avanzavano a 30 miglia orarie.

  • Thumbnail for the post titled: L’opposizione di velluto, la visione procustea e la paralisi volitiva

    L’opposizione di velluto, la visione procustea e la paralisi volitiva

    Affronto nuovamente il tema che ho affrontato qualche giorno fa in un video-saggio, sui due tipi di opposizione politica in Romania, che sono complementari e non contraddittori tra loro. Lo stesso fenomeno è osservabile, infatti, in altri paesi ex-comunisti, ma il suo impatto in Romania è particolarmente schiacciante e soffocante.
    Ho chiamato i due tipi di contestazione del potere politico dalla posizione di un partito politico, di un politico indipendente, di un giornalista o di un analista come “opposizione controllata” e “opposizione conveniente”.

  • Thumbnail for the post titled: Come Mariupol diventerà un punto chiave dell’integrazione dell’Eurasia

    Come Mariupol diventerà un punto chiave dell’integrazione dell’Eurasia

    Mariupol, il porto strategico del Mar d’Azov, rimane nell’occhio del ciclone in Ucraina. La narrazione della NATO è che Azovstal – uno dei più grandi stabilimenti siderurgici d’Europa – è stato quasi distrutto dall’esercito russo e dalle forze alleate di Donetsk che “assediano” Mariupol. La vera storia è che il battaglione neonazista Azov ha preso decine di civili di Mariupol come scudi umani dall’inizio dell’operazione militare russa in Ucraina, e si è ritirato ad Azovstal come ultima resistenza. Dopo un ultimatum consegnato la settimana scorsa, sono ora completamente sterminati dalle forze russe e di Donetsk e dagli Spetsnaz ceceni.

  • Thumbnail for the post titled: La Cina, la NATO e le provocazioni

    La Cina, la NATO e le provocazioni

    Il 24 marzo, la NATO ha tenuto un vertice di emergenza in cui i leader occidentali hanno discusso, tra le altre cose, di come “la Cina fornisce supporto politico alla Russia diffondendo bugie e false informazioni”. Che diritto ha la NATO, principale forza trainante della crisi ucraina, di puntare il dito contro la Cina, che per tutto questo tempo ha chiesto pace e negoziati? – scrive Huanqiu shibao.

  • Thumbnail for the post titled: Guerra Russo-Ucraina: dibattito e tendenze strutturali

    Guerra Russo-Ucraina: dibattito e tendenze strutturali

    Nei dibattiti di queste ultime settimane si evince chiaramente, al di là di poche eccezioni, l’incapacità di approfondire le origini del conflitto tra Russia e Ucraina. Il paradosso è che i professionisti della comunicazione, – ovvero coloro i quali danno forma all’opinione pubblica – impauriti dagli scenari peggiori che potrebbero dipanarsi in Europa, si focalizzano invano sulle soluzioni per uscire dall’attuale impasse, anziché cercare di analizzarne le cause, o meglio i processi storico-geografici. Tuttavia, come si fa a parlare di possibili soluzioni (negoziali nella migliore delle ipotesi) se non si comprendono le origini di questa guerra, che ci parlerebbero di innumerevoli corresponsabilità?

  • Thumbnail for the post titled: Gli Stati Uniti hanno distrutto l’Afghanistan, la Cina è pronta a ricostruirlo

    Gli Stati Uniti hanno distrutto l’Afghanistan, la Cina è pronta a ricostruirlo

    Il ministro degli Esteri cinese Wang Yi ha effettuato una visita ufficiale in Afghanistan, che conferma il ruolo della Cina come forza portatrice di stabilità tra le turbolenze del mondo.
    Dopo essersi recato in Pakistan, il ministro degli Esteri cinese Wang Yi è stato accolto giovedÌ in Afghanistan, per la visita ufficiale più importante tenuta da un fiunzionario cinese da quando il Paese è tornato sotto il controllo dei talebani. Il massimo diplomatico della Repubblica Popolare Cinese ha incontrato alcuni degli esponenti di vertice del governo ad interim di Kabul, come il ministro degli Esteri Amir Khan Muttaqi e il vice primo ministro Abdul Ghani Baradar (in foto con Wang Yi).

  • Thumbnail for the post titled: La NATO si sta propagandando in guerra

    La NATO si sta propagandando in guerra

    Coloro che si affidano ai media occidentali hanno l’impressione di una campagna russa in stallo in Ucraina, con soldati russi demoralizzati che disertano e si arrendono agli ucraini per avere qualcosa da mangiare. I soldati russi avrebbero persino sparato facendo dei buchi nei serbatoi della benzina dei loro mezzi in modo che non possano avanzare, per compassione verso gli innocenti ucraini.