Tag: pandemia

  • Thumbnail for the post titled: Sconcerto e delusione per le misure del Draghistan

    Sconcerto e delusione per le misure del Draghistan

    Si rende ormai evidente che il premier Mario Draghi aveva fatto dichiarazioni in una sua conferenza stampa che non corrispondono alla realtà dei fatti: “chi non si vaccina muore e fa morire”,
    “il green pass permetterà ai vaccinati di vivere liberamente e di frequentare luoghi non contagiosi”,
    Non era niente vero.

  • Thumbnail for the post titled: La catastrofe dell’umana follia

    La catastrofe dell’umana follia

    Ieri è arrivato anche lo psichiatra in TV a dire che i contrari all’inoculamento sostanzialmente si dividono in 4 categorie: fobici; ignoranti, paranoici e narcisisti. Non sto qui ad esporvi come ha declinato nel merito queste quattro categorie cui, da “buon” psichiatra, ha poi attribuito una serie infinita di sottocategorie. Ovviamente tutti sani di mente i favorevoli anche se pure un deficiente, quando ascolta i Pavone, gli Scanzi, i Severgnini (solo per citarne tre) si accorge subito che dal punto di vista psichiatrico c’è molto lavoro per un bravo dottore.

  • Thumbnail for the post titled: La fragilità della libertà nel mondo libero

    La fragilità della libertà nel mondo libero

    Il 2021 è stato l’anno in cui si è rivelata la fragilità della Libertà nel Mondo Libero. In tutto il mondo occidentale, funzionari del ramo esecutivo privi di autorità legislativa hanno emesso “mandati” che hanno privato intere popolazioni di posti di lavoro, reddito, libertà di movimento, della libertà di associazione anche con la famiglia e della libertà dalla coercizione medica. Persino i datori di lavoro privati hanno assunto il ruolo di legislatore richiedendo alle loro maestranze di accettare l’iniezione di un pericoloso “vaccino” che, secondo i database delle reazioni avverse ai vaccini di Stati Uniti, Regno Unito ed Unione Europea, ha fatto ammalare e ucciso altrettante o più persone rispetto al Covid stesso.

  • Thumbnail for the post titled: Tante cose non tornano: a margine della proroga dello stato di emergenza

    Tante cose non tornano: a margine della proroga dello stato di emergenza

    Nonostante la percentuale elevata di persone che hanno completato il ciclo vaccinale (si vedano i dati riportati sotto), abbiamo: 1) la curva dei contagi in aumento (circa 150 casi ogni 100.000 abitanti); 2) la Provincia autonoma di Bolzano/Bozen, la Calabria ed il Friuli Venezia Giulia sono già passati da bianco al giallo e, a partire da lunedí 20 dicembre 2021, Liguria, Lombardia e Veneto rischiano il cambio di colore; 3) alcuni sindaci hanno adottato ordinanze contingibili ed urgenti che impongono l’obbligo dei dispositivi di protezione delle vie aeree anche all’aperto ed in certe zone del territorio comunale; 4) il Consiglio dei Ministri, nella seduta di martedí 14 dicembre 2021, ha deciso la proroga dello stato di emergenza di rilievo nazionale per motivi sanitari fino al 31 marzo 2022, ben oltre il termine massimo di due anni previsto dal d.lgs. n. 1/2018 e successive modificazioni (Codice della Protezione civile).

  • Thumbnail for the post titled: Chi è senza peccato scagli la prima pietra

    Chi è senza peccato scagli la prima pietra

    Di tutta questa vicenda ci sono molti aspetti inquietanti, ma uno tra essi mi ha davvero profondamente colpito. Non sono mai stato incline all’ottimismo antropologico. E tuttavia mai e poi mai mi sarei aspettato di vedere così ampie masse di popolazione disposte a partecipare a pubblici riti di denigrazione, a passarsi i sassi di mano nelle lapidazioni morali, a godere nel vedere gli altri obbligati e ricattati, ad accettare serenamente la disumanizzazione o psichiatrizzazione del dissenso, a gioire nel poter sfogare le proprie frustrazioni su capri espiatori prodotti quotidianamente da una stampa irresponsabile.

  • Thumbnail for the post titled: La retorica della Scienza che apre una nuova era di superstizione

    La retorica della Scienza che apre una nuova era di superstizione

    Non si tratta solo dell’uso spregiudicato delle più plateali menzogne e, quindi, della cancellazione di ogni principio democratico di trasparenza, ma anche della degenerazione generale verso un immaginario e una logica pre-moderni, ovvero dominati dalla superstizione.

  • Thumbnail for the post titled: Di democrazia, professori e partiti

    Di democrazia, professori e partiti

    Non è un segreto il fatto che tra i professori delle università italiane ci sia un certo fermento in merito alle vicende politiche che ci caratterizzano da qualche mese a questa parte. È una dicitura, questa, che a dire il vero fa un po’ ridere perché, da un lato, gli accademici sono sempre stati impegnati in politica, tant’è che alcuni atenei sono talmente tanto colonizzati da tradizioni di partito che è praticamente impossibile accedervi senza possedere la tessera con l’impressum del segretario di turno, e dall’altro lato è altrettanto doveroso notare che il “problema politico” al tempo del Covid è un qualcosa di presente sin dal gennaio 2020, non certo dal primo settembre 2021, ed affonda le sue radici in periodi ben più distanti dalla cosiddetta pandemia.

  • Thumbnail for the post titled: La Commissione Europea sta indagando sui fatti italiani

    La Commissione Europea sta indagando sui fatti italiani

    Il Parlamento europeo ha chiesto alla Commissione Europea di avviare un’indagine sui fatti preoccupanti che stanno avvenendo nel nostro paese. Questa decisione è stata presa a seguito di una petizione presentata da un cittadino italiano che qualche mese fa, vedendo la deriva che stavano prendendo le decisioni governative e parlamentari, ha deciso di sollecitare il Parlamento europeo sulle presunte violazioni dei diritti fondamentali dei cittadini a seguito delle normative emergenziali .

  • Thumbnail for the post titled: Nessuno ci regalerà la libertà. Nemmeno Dio

    Nessuno ci regalerà la libertà. Nemmeno Dio

    Mentre scivola un’estate torrida, la propaganda su presunte ipotesi di obbligo di siero sperimentale si va facendo sempre più martellante. A chi non è cieco dovrebbe essere chiaro lo scopo: fare pressione psicologica e sociale, creare guerre tra poveri e indurre i deboli di carattere a cedere.

  • Thumbnail for the post titled: La Chiesa è finita

    La Chiesa è finita

    «Non hanno intelletto quelli che portano un idolo da loro scolpito e pregano un dio che non può salvare» (Isaia 45,20).
    La chiesa cattolica dall’inizio di questa proclamata pandemia ha avuto una posizione di sottomissione allo stato in primis e allo scientismo, accettando prima la chiusura delle chiese durante il lockdown e l’aberrazione della messa online e poi l’imposizione di norme a cui sottostare per poter riprendere le celebrazioni in presenza.