Tag: proprietà privata

  • Thumbnail for the post titled: Le 10 cose più inquietanti e distopiche proposte dal World Economic Forum

    Le 10 cose più inquietanti e distopiche proposte dal World Economic Forum

    Quando si parla di World Economic Forum (WEF) si allertano immediatamente le antenne dei complottisti, si irrigidiscono le giunture degli sbufalatori, così, mentre il campo si divide in schieramenti, molto spesso tendenti alla semplificazione e all’etichettatura della parte opposta, la storia procede per il suo corso, governata, che piaccia o meno, dai centri di potere.

  • Thumbnail for the post titled: Che meraviglia non possedere nulla!

    Che meraviglia non possedere nulla!

    È davvero così fantastico non possedere niente? Probabilmente non esiste più un concetto abbastanza bizzarro da non destare la nostra ansia riguardo un qualcuno che tenti di metterlo in atto. Nel caso della proprietà, questo non è un concetto nuovo, solo fino a poco tempo fa non si applicava alle auto e ai beni di utilità, ma soprattutto agli appartamenti e alle case.

  • Thumbnail for the post titled: Ulteriori considerazioni sulla proprietà privata

    Ulteriori considerazioni sulla proprietà privata

    La proprietà privata è uno dei pilastri fondanti non solo la nostra società capitalistica e consumistica, ma le società di filosofia occidentale.
    Per la definizione della proprietà e per poterla tramandare, l’essere umano ha dovuto darsi delle regole che lo hanno portato fuori dallo stato di natura: dai comandamenti di non rubare, al matrimonio, istituzione necessaria per l’individuazione dei figli/eredi.

  • Thumbnail for the post titled: Non erediterai nulla e sarai felice!

    Non erediterai nulla e sarai felice!

    La campana suona per tutti, per me e per te. Peggio per noi se non ne percepiamo il suono in mezzo al frastuono. L’Agenda 2030 si sta svolgendo sotto i nostri occhi, ma non vediamo né sentiamo. Dopo aver attaccato la proprietà privata delle case di abitazione minacciando di vietarne la vendita se non in regola con le scalmane climatiche “verdi”, in attesa di tassare in maniera esorbitante le abitazioni attraverso la rivalutazione catastale (ce lo chiede l’Europa!) sale il livello dell’attacco.