Tag: razzismo

  • Thumbnail for the post titled: Tedros gioca la carta della razza per rilanciare il sostegno occidentale al terrorismo contro l’Etiopia

    Tedros gioca la carta della razza per rilanciare il sostegno occidentale al terrorismo contro l’Etiopia

    Sta immoralmente approfittando della crescente consapevolezza della popolazione occidentale delle politiche razziste delle proprie autorità per manipolare le percezioni, al fine di indurre il pubblico in questione a pensare erroneamente che il ridimensionamento del sostegno al TPLF da parte dei loro governi sia dovuto al razzismo nei confronti dei tigrini, quando in realtà il sostegno tangibile all’agenda di divisione e di dominio di quel gruppo contro la civiltà-stato storicamente cosmopolita dell’Etiopia è l’epitome del razzismo.

  • Thumbnail for the post titled: Le falsità degli Stati Uniti sulla Cina – Parte 6: i diritti umani

    Le falsità degli Stati Uniti sulla Cina – Parte 6: i diritti umani

    Il Ministero degli Affari Esteri della Repubblica Popolare Cinese ha pubblicato un documento dal titolo “Reality Check: Falsehoods in US Perceptions of China”, nel quale si elencano alcune falsità che la propaganda statunitense diffonde sul conto della Cina. Di seguito l’analisi della sesta menzogna anticinese.

  • Thumbnail for the post titled: La stampa estera sull’operazione militare in Ucraina

    La stampa estera sull’operazione militare in Ucraina

    Non è un segreto che le guerre moderne siano condotte con l’uso di informazioni e operazioni psicologiche, che sono rivolte sia ai propri cittadini che all’opinione pubblica di altri Paesi. L’operazione militare russa in Ucraina non fa eccezione. Naturalmente, la maggior parte dei media occidentali denuncia Mosca e loda l’Ucraina, dipingendola come una vittima. Ma in alcuni casi ci sono anche valutazioni sobrie degli eventi.

  • Thumbnail for the post titled: Fukuyama: avanti fino al 1984

    Fukuyama: avanti fino al 1984

    Cosa è giusto e cosa è sbagliato nel pensiero del filosofo americano riguardo alla sua valutazione del conflitto in Ucraina come una sfida all’ordine mondiale liberale.
    Il filosofo liberale americano Francis Fukuyama ha scritto il testo “La guerra di Putin contro l’ordine liberale”. L’idea principale dell’uomo che 30 anni fa predisse che la “fine” della storia non sarebbe mai arrivata è corretta. Le azioni della Russia in Ucraina significano il rifiuto di Mosca di rispettare le regole dell’”ordine mondiale liberale”. Quest’ultima iniziò a prendere forma in parte dopo la Seconda guerra mondiale con la formazione di istituzioni come l’OMC, il FMI, la Banca Mondiale, ma raggiunse il suo trionfo dopo la fine della Guerra Fredda e il crollo dell’Unione Sovietica. Poi gli Stati Uniti sono diventati l’unico centro di potere in grado di imporre (con la coercizione e la persuasione) le proprie idee su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato sull’intero pianeta.