Tag: Rosca

  • Thumbnail for the post titled: L’agonia del mondo tra la fine definitiva e un nuovo inizio

    L’agonia del mondo tra la fine definitiva e un nuovo inizio

    In questo momento storico, il mondo sta vivendo un particolare tipo di fermentazione. È un movimento apparentemente caotico, spasmodico o (forse più precisamente) agonistico. A parte lo spettacolo rumoroso creato da una civiltà planetaria artificiale che si ostina a cercare di mantenerci in uno stato di “allegria”, in cui “pensare positivo” significa perdere la capacità umana di base di una sobria contemplazione del mondo. L’uomo attuale, quando si vede staccato dal trambusto della banalità quotidiana, cade in uno stato di profonda inquietudine.

  • Thumbnail for the post titled: L’assassinio di innocenti e la geopolitica del terrorismo antirusso

    L’assassinio di innocenti e la geopolitica del terrorismo antirusso

    La nostra buona amica e compagna nella lotta ideologica, Daria Dugina-Platonova, è rimasta vittima di un atto terroristico in Russia, a seguito del quale è morta. L’auto è esplosa poco dopo la partenza della nota giornalista e attivista conservatrice.

  • Thumbnail for the post titled: La guerra in Ucraina: la quinta colonna in Russia e il clan Rotschild

    La guerra in Ucraina: la quinta colonna in Russia e il clan Rotschild

    Non appena iniziò l’operazione militare russa per smilitarizzare e denazificare l’Ucraina, le reti di influenza sioniste presenti in Russia iniziarono ad attivare tutte le proprie risorse umane per silurare la strategia di Mosca volta a ottenere la sconfitta militare del regime di Kiev. L’elemento chiave che predomina nelle dichiarazioni pubbliche rilasciate da agenti di influenza straniera in Russia è: “Putin, ferma la guerra!”

  • Thumbnail for the post titled: L’opposizione di velluto, la visione procustea e la paralisi volitiva

    L’opposizione di velluto, la visione procustea e la paralisi volitiva

    Affronto nuovamente il tema che ho affrontato qualche giorno fa in un video-saggio, sui due tipi di opposizione politica in Romania, che sono complementari e non contraddittori tra loro. Lo stesso fenomeno è osservabile, infatti, in altri paesi ex-comunisti, ma il suo impatto in Romania è particolarmente schiacciante e soffocante.
    Ho chiamato i due tipi di contestazione del potere politico dalla posizione di un partito politico, di un politico indipendente, di un giornalista o di un analista come “opposizione controllata” e “opposizione conveniente”.

  • Thumbnail for the post titled: La guerra di liberazione continentale o la liberazione delle nazioni prigioniere

    La guerra di liberazione continentale o la liberazione delle nazioni prigioniere

    Siamo nazioni prigioniere della plutocrazia globalista, che ci ha devastato economicamente e moralmente, ci ha polverizzati politicamente e ci sta usando ciecamente contro il suo nemico strategico – la Russia. Tutta la storia degli ultimi tre decenni e qualcosa non è che una continua marcia dell’Occidente collettivo sull’area ex-comunista per colonizzarla e sfruttarla. Nel quadro dell’applicazione di questa strategia, agli occidentali non importa quale regime politico sia in Russia, né quale sia esattamente il suo leader, lo zar Nicola II, Stalin o Putin. Le aspettative geopolitiche rimangono incrollabili: la Russia deve essere distrutta. E solo dopo la distruzione finale della Russia diventa possibile esercitare un dominio assoluto su tutto il continente eurasiatico.

  • Thumbnail for the post titled: Le sfide della guerra in Ucraina: una prospettiva metafisica

    Le sfide della guerra in Ucraina: una prospettiva metafisica

    Con il lancio della vasta operazione militare russa sul territorio ucraino, il mondo intero è entrato in una fase decisiva della sua storia, e poiché la storia non è uno svolgimento meccanico, inesorabile e fatalista di eventi senza senso, rimanendo aperta a un’infinità di opzioni e probabilità, determinate dalla volontà divina, la fine di questa grande battaglia è incerta.
    Tutta l’umanità sembra presa dal turbine di elementi di una forza irresistibile, dal potere cieco di contraddizioni insormontabili, la cui liberazione non può avere altro risultato che quello di una lotta a morte tra due mondi, tra due visioni della vita. Questo scontro planetario non sembra lasciare spazio ad un finale in cui le due parti raggiungano un accordo. Ognuno dei belligeranti aspira all’annientamento definitivo del nemico.