Tag: Sapienza

  • Thumbnail for the post titled: La luce di Fatima

    La luce di Fatima

    Molto si è detto e scritto sulle apparizioni di Fatima. Molto, e crediamo anche troppo, ci si è attardati sui cosiddetti “segreti”, andando più spesso a cercare l’ombra che la luce. In verità, l’una non può stare senza l’altra. Anzi, ricordiamoci che più le tenebre si infittiscono, più la luce può irrompere vittoriosa, anche se all’apparenza tenue.

  • Thumbnail for the post titled: Sacralità e sapienzialità del Rosario mariano (in occasione della scadenza liturgica del 7 ottobre)

    Sacralità e sapienzialità del Rosario mariano (in occasione della scadenza liturgica del 7 ottobre)

    Il Rosario mariano è preghiera molto antica le cui origini risalgono a ben prima dell’anno Mille. Fu ad ogni modo nel XV sec. che il frate domenicano Alain de La Roche ne stabilizzò l’attuale forma, affermando di esser stato ispirato in ciò direttamente dalla S. Vergine Maria nel corso di una serie di apparizioni. Raccomandata nei secoli da Pontefici e Santi, in quanto ritenuta ‘arma potentemente efficace’, la sua importanza è stata anche ribadita nel corso di straordinari eventi come quelli di Lourdes e di Fatima.

  • Thumbnail for the post titled: Politica ed Elezioni: uno sguardo rovesciato

    Politica ed Elezioni: uno sguardo rovesciato

    Giunti a ridosso di queste elezioni quanto mai farsesche, in un clima che si è fatto via via sempre più incandescente e nevrotico perfino tra coloro che dicevano di essere “dalla stessa parte”, proviamo a suggerire un differente sguardo che certamente spiazzerà più di qualcuno.

  • Thumbnail for the post titled: Salire sul monte: dalla Pace alla Giustizia

    Salire sul monte: dalla Pace alla Giustizia

    Se viene a mancare la Giustizia, non ci può essere la Pace. Senz’altro molti concorderanno con tale espressione, e non sbaglierebbero. Ma il rapporto può anche essere invertito e così aprire ad un diverso intendimento. Oggi si esperimenta una sempre maggiore compressione e distorsione del principio di Giustizia, per cui c’è chi ne invoca il ripristino, adoperandosi materialmente e culturalmente in tal senso. Eppure non è difficile riconoscere come anche costoro abbiano della Giustizia un’immagine offuscata e “troppo umana”.

  • Thumbnail for the post titled: La paura del Cielo

    La paura del Cielo

    Se vi è una condizione che sottende ogni operare dell’uomo nell’era moderna, questa è senz’altro la paura. Paura che rimane come causa nascosta dietro i “sintomi” quotidiani, ma che talvolta erompe manifesta, vestendo gli abiti della psicosi. Momenti eclatanti che hanno il solo valore di servire come segnali nella notte, per decriptare la costante espressione di quello stato di paura.

  • Thumbnail for the post titled: Aghi di bussola

    Aghi di bussola

    Da creativo, vitale e sereno a inerme e sottomesso dato sociale.
    Il vecchio Gregory (1) la chiamava mente. Una mente è il corpo sottile di intento. Un intento ha tanta più potenzialità quanto più il punto di attenzione è posato su esso. Tale forza tende a crescere in modo direttamente proporzionale alla quantità di individui che portano l’attenzione sul medesimo intento. È quanto, in campo fisico, viene detto concentrazione. Come la concentrazione è una forza fisica e anche – nel suo limitato campo – creativa, la mente è forza metafisica.

  • Thumbnail for the post titled: Natale: una nuova nascita

    Natale: una nuova nascita

    Nel tempo che stiamo attraversando molti sembrano vivere nell’attesa della “fine di qualcosa”, ma non nell’operare e nel prepararsi ad un “nuovo inizio”. Lo sguardo è sempre rivolto al passato, come se una donna prima del parto, pensasse solo a quando terminano le doglie, anziché pensare al figlio che sta per dare alla luce. Vediamo la notte, ma non ci muoviamo verso il richiamo dell’aurora che ci attende.

  • Thumbnail for the post titled: Con il sudore della fronte

    Con il sudore della fronte

    L’evidenza è la peggiore nemica della Sapienza. E il mondo che abbiamo costruito, noi e la generazione che ci ha preceduto, cerca solo conferme, immediate e visibili, a qualunque pensiero, ipotesi, discorso. Viviamo nell’era della tecnica e delle immagini. Non solo intorno a noi, i corpi stessi ne sono letteralmente attraversati. Tutto deve essere sperimentabile, tutto deve essere visibile.