Tag: sistema

  • Thumbnail for the post titled: La ratio biopolitica: una introduzione teoretica

    La ratio biopolitica: una introduzione teoretica

    Max Weber ha dimostrato che il capitalismo non è solamente una forma di struttura economica, ma un peculiare tipo di razionalità individuale e sociale. In altre parole, non esiste il capitalismo perché vi sono individui avidi che pensano soltanto al guadagno personale, o nella misura in cui un sistema sociale presuppone una competizione tra i suoi attori, per diventare più ricchi rispetto agli altri. Questi tipi esistono da quando il mondo è mondo.

  • Thumbnail for the post titled: Crack Monte dei Paschi di Siena: conoscere la verità per capire l’Italia

    Crack Monte dei Paschi di Siena: conoscere la verità per capire l’Italia

    Vi dico, per esperienza diretta, che mai riuscirete ad avere la reale percezione della devastazione morale e civile in cui versa il nostro paese, finché, non avrete a che fare con la giustizia come parte lesa, e, vostro malgrado, sarete costretti a mettere piede in una Procura o un Tribunale italiano.

  • Thumbnail for the post titled: L’era delle distopie

    L’era delle distopie

    L’epoca contemporanea presenta una riedizione potenziata di quel sistema di contraddizioni che ha caratterizzato il sistema capitalistico sin dagli inizi. Il problema strutturale connesso al modo di produzione capitalistico è dato dal suo carattere “monotonico crescente di tipo esponenziale”, ovvero dalla sua tendenza intrinseca ad alimentare processi di “feedback positivo”, di “interesse composto”, di crescita illimitata. Detto altrimenti: il meccanismo del capitale, vivendo in funzione del proprio incremento, tende a spingere tutti i fattori di produzione sempre costantemente in una medesima direzione, creando perciò uno squilibrio sistematico.

  • Thumbnail for the post titled: Manipolazione del sistema nervoso attraverso i campi elettromagnetici dei monitor

    Manipolazione del sistema nervoso attraverso i campi elettromagnetici dei monitor

    Su Google Patents sono depositati dei brevetti che riguardano il controllo mentale di massa, con relative spiegazioni e applicazioni: US6506148B2. Non siamo guidati solo dalla propaganda, ma anche dagli impulsi che provengono dai nostri dispositivi.

  • Thumbnail for the post titled: Lo smottamento del sistema di dominio mondiale

    Lo smottamento del sistema di dominio mondiale

    di Luciano Lago Il nuovo ciclo storico che l’Occidente ed il resto del mondo sta attraversando è caratterizzato da un radicale cambiamento dei fattori di equilibrio che, fino ad oggi,…

  • Thumbnail for the post titled: La strage silenziosa del sistema Covid: quando i familiari chiedono verità e giustizia

    La strage silenziosa del sistema Covid: quando i familiari chiedono verità e giustizia

    Quanto vale una vita umana? Non in termini di costi standard e neppure secondo reddito o patrimonio. Quanto vale? Gli ultimi due anni e mezzo ce lo hanno dimostrato. Ecco qui delle storie tanto incredibili quanto terrificanti che svelano cos’è diventata la sanità italiana e quanto conta la Persona al cospetto del sistema Covid, così efficiente da essere spietato: un maledetto ossimoro, visto che la nostra “Salute prima di tutto” è il mantra con cui si governa. E, stando solo alle parole, è come dovrebbe essere: prima la salute. Anzi, intanto diamo la precedenza a chi, in merito, ha molto da raccontare.

  • Thumbnail for the post titled: L’esigenza di una rinnovata istruzione per la Russia

    L’esigenza di una rinnovata istruzione per la Russia

    L’educazione odierna priva i giovani sia della motivazione al lavoro che della capacità di pensare.
    L’istruzione è il più grande disastro della Russia di oggi. Non è un caso che l’odioso Ministro dell’Educazione Livanov sia stato sostituito prima delle ultime elezioni della Duma nel 2016: era universalmente odiato, e sembrava eclissare persino Chubais.

  • Thumbnail for the post titled: Pillole programmatiche [4]: ambientalismo sistemico versus ambientalismo strumentale

    Pillole programmatiche [4]: ambientalismo sistemico versus ambientalismo strumentale

    La difesa dell’ambiente è una delle questioni più cruciali e più facilmente strumentalizzabili del mondo contemporaneo. Per comprendere il carattere strutturale del problema bisogna partire da una comprensione di base dei meccanismi di fondo della dinamica del capitale, caratterizzato dall’esigenza intrinseca della crescita perenne e della competizione tra agenti economici. Il sistema di produzione capitalista non tollera di rimanere senza crescita a lungo (stato stazionario) e opera secondo un sistema di “feedback positivo”, per cui ad ogni ciclo il prodotto (output) deve accrescere l’investimento (input). Lo stato stazionario per la società e per l’economia decreterebbe il collasso del modello capitalistico.

  • Thumbnail for the post titled: Elezioni. Testa, vinco io, croce perdi te

    Elezioni. Testa, vinco io, croce perdi te

    Il noto sondaggista Enrico Crespi sostiene che alle elezioni politiche del 25 settembre l’astensione potrebbe raggiungere il 50 per cento. Afferma altresì che la percentuale di cittadini davvero interessati al processo elettorale non supera il dieci per cento. Forse esagera, ma anche un acuto indagatore di flussi elettorali come Renato Mannheimer indica un assenteismo record, soprattutto tra i giovani. Il partito che non c’è- quello di chi non andrà a votare – sarà di gran lunga il più numeroso.

  • Thumbnail for the post titled: Il controllo del sistema alimentare da parte dei globalisti fa parte del loro piano di controllo su di te

    Il controllo del sistema alimentare da parte dei globalisti fa parte del loro piano di controllo su di te

    I globalisti stanno prendendo il controllo del sistema alimentare: se controllano le sementi, controllano il cibo, e se controllano il cibo, possono usare l’ID digitale per controllare l’accesso dei consumatori al cibo.
    L’agenda globalista di accaparramento del potere non è qualcosa di onnicomprensivo. Ci stanno attaccando da ogni angolazione possibile e, che si parli di biosicurezza, finanza, abitazioni, salute, energia, trasporti o cibo, tutti i cambiamenti a cui stiamo assistendo hanno un unico obiettivo: farci conformare ai piani dei globalisti.