Tag: socialismo

  • Thumbnail for the post titled: Vietnam e Cina aprono una nuova fase nelle relazioni bilaterali

    Vietnam e Cina aprono una nuova fase nelle relazioni bilaterali

    La visita in Cina del segretario generale del Partito Comunista del Vietnam Nguyễn Phú Trọng e il suo incontro con il leader cinese Xi Jinping hanno aperto una nuova fase delle relazioni bilaterali tra i due principali Paesi socialisti del pianeta.

  • Thumbnail for the post titled: Vogli di unipolarità

    Vogli di unipolarità

    Nel 1945, dopo la Seconda guerra mondiale, il filosofo marxista A. Kozhev scrisse nella sua opera Saggio sulla dottrina della politica francese che il mondo stava entrando decisamente in una nuova fase della storia, che può essere paragonata alla fine del Medioevo e alla transizione alla modernità. Se la transizione alla modernità è stata segnata dall’allontanamento dei vecchi regni feudali da parte di Stati nazionali più grandi, il XX secolo è stato caratterizzato dalla disintegrazione degli Stati nazionali e dal successivo consolidamento in un’entità più grande di Stati imperiali moderni. Il nazionalismo è diventato obsoleto.

  • Thumbnail for the post titled: Di cosa è fatta l’intimità politica europea: un piccolo studio su idee, immagini e aspirazioni

    Di cosa è fatta l’intimità politica europea: un piccolo studio su idee, immagini e aspirazioni

    La teoria leniniana sull’Imperialismo si basa su un assunto fondamentale, che spesso non viene adeguatamente evocato. La formula “Studio ultimo del capitalismo” infatti ha un senso specifico quando appunto si intelaia l’imperialismo dentro le fasi del Capitalismo, quindi pensando che esso (l’imperialismo) sviluppi o porti a termine processi già insiti nel capitalismo.

  • Thumbnail for the post titled: Politica di minimizzazione dei costi: la nazionalizzazione

    Politica di minimizzazione dei costi: la nazionalizzazione

    La via da seguire per lo sviluppo umano è il progresso tecnologico. Richiede categoricamente di ridurre al minimo il prezzo di tutte le materie prime e dei semilavorati; altrimenti, semplicemente, non ci saranno risorse sufficienti per un’adeguata scala di trasformazione. Il mantra liberale “solo l’energia costosa stimola il progresso” è una menzogna consapevolmente cinica in stile anglosassone, pensata per schiacciare l’ingenuo concorrente, perché (come dimostrano, ad esempio, la riforma dell’elettricità “di Chubais, non dell’intelligenza” e l’attuale agonia dell’Unione Europea) i soldi per tale progresso sono volgari: tutto andrà a pagare le utenze.

  • Thumbnail for the post titled: Vietnam, una razza speciale di tigre asiatica

    Vietnam, una razza speciale di tigre asiatica

    Il Vietnam è sempre stato un Paese speciale. Uno Stato socialista, che ha preferito l’Unione Sovietica alla Cina, molto più vicina in termini di territorio, e che nel corso della sua storia ha dovuto confrontarsi con le ambizioni di diverse superpotenze contemporaneamente.

  • Thumbnail for the post titled: Jalal Al-e Ahmad: l’ultimo intellettuale musulmano

    Jalal Al-e Ahmad: l’ultimo intellettuale musulmano

    Nonostante le difficoltà della sua carriera politica, l’iraniano ha ridefinito cosa significa essere musulmano nel mondo. Jalal Al-e Ahmad (1923–1969) è stato “l’ultimo intellettuale musulmano”. Almeno, questo è ciò che sostengo nel mio ultimo libro sulla vita e l’eredità di un eccezionale pensatore critico iraniano.

  • Thumbnail for the post titled: “La Russia non può vivere senza cristo!”

    “La Russia non può vivere senza cristo!”

    Il 24 marzo 2022 l’ideologo del socialismo ortodosso, l’autore regolare della Linea del Popolo Russo, filosofo, teologo, sociologo e matematico Nikolai Vladimirovich Somin ha compiuto 75 anni.
    Somin è nato nel 1947, si è laureato al MIIT (ora MGUPS) in matematica applicata, ha conseguito un dottorato in fisica e matematica ed è uno dei principali ricercatori dell’Istituto di problemi informatici dell’Accademia russa delle scienze. Laureato nel 1998 presso l’Istituto teologico ortodosso Svyato-Tikhonovsky (dipartimento di catechesi), conseguendo il Baccalaureato in Teologia.

  • Thumbnail for the post titled: La necessità di un nuovo paradigma rinascimentale africano

    La necessità di un nuovo paradigma rinascimentale africano

    Quando si cerca di analizzare i mali del continente africano, è fondamentale non dimenticare di affrontare le ideologie su cui si è allineata l’Africa nel tentativo di emergere nello scacchiere geopolitico.

  • Thumbnail for the post titled: Un’Europa “socialista” nel senso spengleriano

    Un’Europa “socialista” nel senso spengleriano

    Abbiamo nell’opera di Oswald Spengler, Prussianesimo e Socialismo [Preußentum und Sozialismus, 1919], una descrizione molto precisa di quale sarebbe un socialismo (non marxista) appropriato per frenare la caduta dell’Europa. Una caduta che oggi, a distanza di un secolo, sembra inarrestabile e letale. Estraiamo queste citazioni dalla sezione 8 all’interno della parte dedicata alla “Rivoluzione”. Nei paragrafi estratti possiamo apprezzare la visione ampia della Storia, delle culture e delle civiltà all’interno della quale si inquadra il socialismo, come tappa necessaria per un’Europa che invecchia.

  • Thumbnail for the post titled: Prussianesimo e Socialismo in Oswald Spengler

    Prussianesimo e Socialismo in Oswald Spengler

    Spengler afferma di liberare il socialismo tedesco dall’ombra di Marx. La categoria “socialismo” nel filosofo tedesco non è un sistema dottrinario, né è necessariamente una tappa nella storia universale dell’umanità. Il socialismo, come lo intende lui nella sua opera Preußentum und Sozialismus, è una forma legata a una cultura nazionale. Il popolo tedesco, nella sua specifica forma prussiana, era un popolo di operai e di funzionari. Il socialismo prussiano si oppone all’individualismo inglese e all’anarchismo italiano. È una forma specifica di “prussianesimo” che racchiude un modo particolare e unico di intendere la vita, la politica, la cultura.