Tag: Soleimani

  • Thumbnail for the post titled: “Ya Hussain” ha ispirato Soleimani e continua ad ispirare i gruppi di resistenza che combattono l’ISIS, Israele e le incessanti guerre degli Stati Uniti

    “Ya Hussain” ha ispirato Soleimani e continua ad ispirare i gruppi di resistenza che combattono l’ISIS, Israele e le incessanti guerre degli Stati Uniti

    I fautori dell’ordine liberale basato su regole devono aver guardato con preoccupazione le immagini di milioni di uomini sciiti che si battevano il petto cantando “Ya Hussain”, provenienti da Paesi che la NATO sta continuando a destabilizzare, come l’Iraq, l’Iran, la Siria e il Libano, Paesi visti come asse di resistenza da quelle potenze che sostengono che milioni di morti civili e di sfollati sono un piccolo prezzo da pagare per stabilire il Nuovo Ordine Mondiale.

  • Thumbnail for the post titled: Perché gli Stati Uniti sono determinati a costruire un’alleanza di sicurezza contro l’Iran?

    Perché gli Stati Uniti sono determinati a costruire un’alleanza di sicurezza contro l’Iran?

    I tasselli si stanno allineando in vista del viaggio di Biden in Medio Oriente la prossima settimana – quasi troppo ordinatamente. Ma creerà o distruggerà la stabilità?

  • Thumbnail for the post titled: Il martire Qassem Soleimani: un sincero discepolo dell’Imam Khomeini che ha umiliato la potenza dell’arroganza occidentale

    Il martire Qassem Soleimani: un sincero discepolo dell’Imam Khomeini che ha umiliato la potenza dell’arroganza occidentale

    Nel triste anniversario della scomparsa dell’Imam Khomeini (R), il grande leader che ha fatto rinascere gli oppressi di tutto il mondo, non possiamo perdere di vista uno dei suoi allievi più importanti, il martire Hajj Qassem Soleimani. Stiamo parlando di un soldato eccezionale e stimolante che si è diplomato in una speciale scuola rivoluzionaria e ha acquisito lezioni molto importanti, dal punto di vista strategico e pratico, un soldato che ha trascorso tutta la sua vita, prima e dopo la vittoria della Rivoluzione islamica, ad assistere le nazioni oppresse dei giusti.

  • Thumbnail for the post titled: Attaccata la base americana di Ain al-Asad in Iraq

    Attaccata la base americana di Ain al-Asad in Iraq

    Secondo i media iracheni, la base militare statunitense Ain al-Asad nella provincia di Al-Anbar, nell’Iraq occidentale, è stata bersaglio di un attacco missilistico.

  • Thumbnail for the post titled: Dell’assassinio del Generale Soleimani, o di come l’Occidente sostiene il terrorismo

    Dell’assassinio del Generale Soleimani, o di come l’Occidente sostiene il terrorismo

    La Zana Verde dell’aeroporto internazionale di Baghdad è stata una scena del crimine esattamente due anni fa. Sebbene vi dovesse essere un severo controllo in quell’area, si è scoperto che la Zona Verde dell’aeroporto internazionale di Baghdad è sicura e protetta solo per i funzionari occidentali. Ciò significa che l’Occidente politico abusa degli accordi e delle regole internazionali sulla creazione e il funzionamento delle Zone Verdi nelle regioni instabili. La Zona Verde dell’aeroporto di Baghdad è stata utilizzata in modo improprio per orchestrare l’atto criminale di assassinare dieci persone, alcuni dei quali funzionari di Paesi riconosciuti a livello internazionale.

  • Thumbnail for the post titled: Lettera del martire Soleimani alla figlia

    Lettera del martire Soleimani alla figlia

    Nel nome d’Iddio Clemente e Misericordioso
    Non so se questo sarà il mio ultimo viaggio o nel mio destino ci sarà dell’altro. Di qualsiasi cosa si tratti, sono comunque soddisfatto del compiacimento di Dio. Ti scrivo affinché (questa lettera) ti sia di ricordo e conforto nei momenti in cui sentirai la mia mancanza. Forse vi troverai anche qualche parola utile. Ogni volta che intraprendo un viaggio ho come la sensazione di non rivedervi mai più. Durante il tragitto più volte ho immaginato i vostri volti e, nel ricordarmi con nostalgia di voi, ho versato lacrime e vi ho affidati alla protezione di Dio.

  • Thumbnail for the post titled: Gli Stati Uniti pagano ancora lo scotto dell’assassinio del generale Soleimani

    Gli Stati Uniti pagano ancora lo scotto dell’assassinio del generale Soleimani

    Gli Stati Uniti continuano a sentire le terribili conseguenze della decisione “sconsiderata” dell’amministrazione Trump di assassinare il comandante della Forza Al Quds del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica, il generale Qasem Soleimani.