Tag: truppe

  • Thumbnail for the post titled: Gli Stati Uniti valutano un ingresso delle truppe a Taiwan

    Gli Stati Uniti valutano un ingresso delle truppe a Taiwan

    L’operazione speciale per l’ingresso preventivo delle forze armate statunitensi a Taiwan sarà un attacco all’integrità territoriale della Cina e un tentativo di alienare completamente questo territorio dalla Cina.
    Il 18 settembre 2022, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha rilasciato una dichiarazione molto importante sulla Cina che potrebbe avere gravi conseguenze.

  • Thumbnail for the post titled: La NATO si sta mobilitando

    La NATO si sta mobilitando

    Come previsto, i paesi della NATO hanno reagito nervosamente al discorso del presidente russo Vladimir Putin e al decreto firmato sulla mobilitazione.
    «Ieri la Lituania ha messo in allerta le forze di reazione rapida», ha affermato il ministro della Difesa Arvydas Anusauskas. «Dato che la mobilitazione militare russa avverrà anche nella regione di Kaliningrad, nel nostro settore, la Lituania non può restare a guardare. C’è un aumento dei livelli di prontezza nelle nostre forze di reazione rapida», ha affermato.

  • Thumbnail for the post titled: Riorganizzazione militare dell’Europa settentrionale

    Riorganizzazione militare dell’Europa settentrionale

    L’allargamento della NATO a Svezia e Finlandia è già stato descritto come la trasformazione del Mar Baltico in acque interne alla NATO. Questa affermazione non è del tutto vera. Perché parte del Baltico appartiene alla Russia e le isole Åland, che fanno parte della Finlandia, hanno uno status speciale. Ma la questione è un’altra, ovvero l’integrazione delle capacità militari, dato che oltre alla NATO, c’è stata una cooperazione di difesa tra i Paesi nordici.

  • Thumbnail for the post titled: Strategie militari moderne della Cina

    Strategie militari moderne della Cina

    Alla fine degli anni ’80 e all’inizio degli anni ’90, lo scoppio della Guerra del Golfo e l’attuazione di nuove riforme militari nel mondo hanno mostrato che la guerra meccanizzata sarebbe stata sostituita da una nuova forma di guerra: la guerra dell’informazione. Come affrontare efficacemente le nuove sfide alla sicurezza della Cina e i preparativi militari per la nuova rivoluzione militare mondiale divenne la questione militare più importante in esame in quel momento.

  • Thumbnail for the post titled: L’Occidente sa che la Russia reagirà colpo su colpo ai tentativi d’espansione

    L’Occidente sa che la Russia reagirà colpo su colpo ai tentativi d’espansione

    Gli USA e la Nato prendono atto che qualsiasi nuova provocazione antirussa porterà alla terza guerra mondiale. Il piano di Washington, dopo le ultime affermazioni di Biden, è ormai scoperto: gli USA tendono ad un cambio di regime a Mosca per disarticolare la Russia. L’Ucraina serve solo a questo ed è una pedina nella loro strategia, una guerra per procura fino al” ultimo ucraino. Rompere il progetto di formazione di un asse euroasiatico fra Germania e Russia è un ulteriore obiettivo dell’amministrazione Biden e non è un caso che gli americani parlano sempre di fornire armi all’Ucraina e mai di negoziati. Washington, il vero istigatore della guerra, non vuole alcun negoziato ma al contrario vuole che il conflitto si trascini il più a lungo possibile.

  • Thumbnail for the post titled: Ritiro delle truppe dall’Ucraina, o dispiegamento nel Donbass?

    Ritiro delle truppe dall’Ucraina, o dispiegamento nel Donbass?

    Le dichiarazioni sul ritiro delle truppe americane, britanniche e canadesi dal territorio dell’Ucraina potrebbero alla fine rivelarsi solo una copertura informativa per l’imminente operazione nel Donbass. Per l’Occidente collettivo, guidato dagli Stati Uniti, è estremamente importante garantire che nella cosiddetta coscienza pubblica internazionale si rafforzi l’idea che nei prossimi giorni non ci sarà personale militare dei paesi NATO in Ucraina, nemmeno uno soltanto. E se l’esercito ucraino avvia un’operazione militare contro l’LDNR e la Russia dà una risposta decisiva, allora tutto in Occidente si ridurrà alle affermazioni che “qui arriva l’aggressione dalla Russia”.

  • Thumbnail for the post titled: Peskov commenta la situazione al confine: “Troppa tensione”

    Peskov commenta la situazione al confine: “Troppa tensione”

    Mosca: la Russia non può sottolineare abbastanza l’importanza dei colloqui sulle garanzie di sicurezza, poiché la situazione al confine on l’Ucraina desta preoccupazione, ha affermato il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov in un’intervista a Fareed Zakaria della CNN.

  • Thumbnail for the post titled: La Russia conferma lo schieramento delle truppe NATO per un conflitto armato

    La Russia conferma lo schieramento delle truppe NATO per un conflitto armato

    La NATO si sta preparando per un conflitto armato su larga scala con la Russia, ha detto il viceministro della Difesa russo Alexander Fomin durante un briefing per gli addetti militari e i rappresentanti delle ambasciate straniere accreditate a Mosca.