Tag: Ucriana

  • Thumbnail for the post titled: I più alti funzionari di Kiev e i loro discorsi di odio etno-nazionalista

    I più alti funzionari di Kiev e i loro discorsi di odio etno-nazionalista

    Coloro che sostengono di “stare con l’Ucraina” insistono sul fatto che si suppone che stiano “difendendo il mondo libero dal terrore autoritario”, quindi “salvaguardando l’ordine basato sulle regole” e “proteggendo i diritti umani di tutti”. La realtà, tuttavia, è che gli alti funzionari di questa fatiscente ex repubblica sovietica stanno sputando senza vergogna discorsi di odio etno-nazionalista senza essere messi in discussione da questi stessi sostenitori che non smettono mai di predicare “democrazia”, “uguaglianza” e “diritti umani”.

  • Thumbnail for the post titled: Notte di Valpurga, il demone sopra Kiev

    Notte di Valpurga, il demone sopra Kiev

    Il 30 aprile è stata la notte di Valpurga.
    Il suo nome deriva da una santa monaca bavarese vissuta 1300 anni fa, Valpurga di Heidenheim (710–777). La ricorrenza, tuttavia, è molto antecedente. In questa notte, i popoli dell’Alta Europa hanno per millenni celebrato la primavera con riti propiziatori, e la festa continua ad essere sentita in un’ampia porzione del continente.

  • Thumbnail for the post titled: La provocazione in Bucha come scusa per l’intervento occidentale

    La provocazione in Bucha come scusa per l’intervento occidentale

    Il mondo è indignato dalle foto e dai video della città di Bucha vicino alla capitale ucraina Kiev. La parte ucraina, i governi occidentali e le principali agenzie di stampa dicono che le forze russe hanno brutalmente ucciso centinaia di civili ucraini. La Russia nega le accuse. Il ministro degli esteri russo Sergey Lavrov le ha definite un “attacco informativo”. La Russia ha chiesto una riunione urgente del Consiglio di Sicurezza dell’ONU su questo tema, ma la richiesta è stata rifiutata due volte dal Regno Unito che detiene la presidenza del Consiglio di Sicurezza dell’ONU in aprile.

  • Thumbnail for the post titled: L’opposizione di velluto, la visione procustea e la paralisi volitiva

    L’opposizione di velluto, la visione procustea e la paralisi volitiva

    Affronto nuovamente il tema che ho affrontato qualche giorno fa in un video-saggio, sui due tipi di opposizione politica in Romania, che sono complementari e non contraddittori tra loro. Lo stesso fenomeno è osservabile, infatti, in altri paesi ex-comunisti, ma il suo impatto in Romania è particolarmente schiacciante e soffocante.
    Ho chiamato i due tipi di contestazione del potere politico dalla posizione di un partito politico, di un politico indipendente, di un giornalista o di un analista come “opposizione controllata” e “opposizione conveniente”.

  • Thumbnail for the post titled: La posizione diplomatica del Pakistan sulla crisi in Ucraina

    La posizione diplomatica del Pakistan sulla crisi in Ucraina

    Il Pakistan è un paese amante della pace e la sua politica estera cerca di promuovere le norme internazionalmente riconosciute delle relazioni interstatali che includono il rispetto della sovranità e dell’integrità territoriale di tutti gli stati, la non interferenza negli affari interni di altri stati e la non aggressione e la risoluzione pacifica delle controversie. Se guardiamo alla crisi attuale tra Russia e Ucraina, il primo ministro pakistano Imran Khan, durante la sua visita a Mosca il 23-24 febbraio, ha deplorato l’ultima situazione tra Russia e Ucraina e ha sperato che la diplomazia potesse evitare un conflitto militare. Ha anche sottolineato la necessità di risolvere le controversie attraverso il dialogo e la diplomazia. Il leader pakistano ha ribadito che il suo paese sta cercando legami equilibrati con le principali potenze mondiali e non diventerebbe parte di nessuna politica di blocco globale.

  • Thumbnail for the post titled: Lasciate in pace l’arte

    Lasciate in pace l’arte

    “Sono le ballate, e non le leggi, a costruire una nazione”. Così si esprimeva nel lontano 1707 l’avvocato Andrew Fletcher di Saltoun (1653-1716), uno dei più strenui oppositori all’atto che sanciva in quell’anno l’unione dei Regni di Scozia e Inghilterra sotto l’unica corona del Regno di Gran Bretagna (1707-1800), sancendo di fatto la fine dell’indipendenza politica scozzese.
    Una frase destinata a lasciare il segno e a spingere alla riflessione coloro che, insoddisfatti del quotidiano “politicamente corretto”, iniziano a domandarsi effettivamente laddove il diritto e le libertà delle genti coincidano con i diritti istituzionali sanciti dalle leggi di un paese sovrano.

  • Thumbnail for the post titled: Mosca ha le prove delle armi biologiche ucraine

    Mosca ha le prove delle armi biologiche ucraine

    Mosca ha ricevuto documenti dai dipendenti dei laboratori biologici ucraini che confermavano che i componenti delle armi biologiche venivano sviluppati in Ucraina, in prossimità del territorio russo. Lo ha affermato ai giornalisti il rappresentante ufficiale del ministero della Difesa russo, il maggiore generale Igor Konashenkov. “Nel corso di un’operazione militare speciale, sono stati scoperti i fatti di una pulizia di emergenza da parte del regime di Kiev delle tracce di un programma biologico militare in corso in Ucraina, finanziato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti”, ha affermato.

  • Thumbnail for the post titled: Conflitto in Ucraina, la Russia avverte: “La nostra risposta sarà militare”

    Conflitto in Ucraina, la Russia avverte: “La nostra risposta sarà militare”

    Se gli Stati Uniti e l’Alleanza del Nord Atlantico (NATO) non rispondono alle richieste della Russia di garanzie di sicurezza, questo potrebbe causare un nuovo round di confronto. Lo ha annunciato il 13 dicembre il viceministro degli esteri della Federazione russa Sergei Ryabkov. “La mancanza di progressi verso una soluzione politico-diplomatica a questo problema porterà al fatto che la nostra risposta sarà militare e tecnico-militare”, ha affermato in un’intervista a RIA Novosti.