Vertice UEE a Bishkek

image_pdfimage_print

di Redazione di Katehon

Il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, il Presidente della Repubblica di Bielorussia Aleksandr Lukashenko, il Presidente del Kazakistan Kassym-Jomart Tokayev e il Primo Ministro dell’Armenia Nikol Pashinyan sono arrivati al vertice UEE il 9 dicembre a Bishkek. Dall’Uzbekistan, che è osservatore, è arrivato il capo del governo, Abdulla Aripov.

In via preliminare, 17 temi sono stati inclusi nell’ordine del giorno della riunione, tra cui la formazione di un mercato comune del gas naturale, la creazione di un consiglio interministeriale nel settore energetico, l’approfondimento dell’integrazione nello spazio UEE e lo sviluppo di un mercato unico dei servizi. Il vertice UEE si è tenuto in formati ristretti ed espansi. I leader hanno anche discusso e approvato le principali direzioni delle attività internazionali del sindacato per il 2023. Quest’anno termina la presidenza del Kirghizistan nella UEE. Nel 2023, la Russia assumerà la presidenza per la seconda volta.

«Il nostro incontro si svolge in tempi di turbolenza e crisi. Tutto deve essere fatto per aumentare il commercio e la partnership reciprocamente vantaggiosa. L’integrazione è una solida base per costruire ponti tra i mercati globali», ha affermato il Presidente del Kirghizistan Sadyr Japarov.

Il Presidente russo Vladimir Putin ha osservato che «quest’anno la nostra associazione per l’integrazione ha funzionato in modo efficace, ha continuato a svilupparsi in modo coerente. Nel contesto della volatilità dei mercati globali e della sfavorevole situazione politica mondiale, [passi] tempestivi ed efficaci sono stati compiuti attraverso l’Unione Economica Eurasiatica, consentendo non solo di stabilizzare la situazione macroeconomica nei nostri paesi, ma anche di migliorare una serie di indicatori di sviluppo, stimolare la crescita di settori chiave dell’economia e sostenere anche i legami economici che si sono sviluppati nello spazio dell’unione.

In particolare, il tasso di disoccupazione è diminuito nei nove mesi del 2022, ed è diminuito negli stati EurAsEC in modo molto dignitoso, molto evidente – del 18% – e ammonta a poco più dell’uno percento, l’1,1%, della forza lavoro totale. Richiamo l’attenzione dei miei colleghi sul fatto che il tasso di disoccupazione è uno degli indicatori chiave dello stato dell’economia nel suo complesso. A proposito, la disoccupazione nell’Unione Europea è del sette per cento, cioè sette volte superiore alla nostra».

Aleksandr Lukashenko ha detto durante il suo discorso che «pubblicheremo i fatti su come l’Occidente, dopo la ribellione in Bielorussia nel 2020, abbia voluto iniziare una guerra nel Donbass». Ha anche affermato che è necessario tenere un vertice unico di UEE, OCS e BRICS.

A seguito dell’incontro, sono stati firmati 15 documenti:

Protocollo sugli emendamenti al Trattato sull’Unione Economica Eurasiatica del 29 maggio 2014 in termini di determinazione della procedura per la riscossione delle imposte indirette nella fornitura di servizi in forma elettronica.

Decisione “Sull’avvio dei negoziati con gli Emirati Arabi Uniti sulla conclusione di un accordo di libero scambio”.

Decisione “Sugli orientamenti principali delle attività internazionali dell’Unione Economica Eurasiatica per il 2023”.

Decisione “Sugli emendamenti al paragrafo 63 dell’Appendice n. 1 al Regolamento interno della Commissione Economica Eurasiatica”.

Decisione “Sul consiglio dei capi degli organismi autorizzati degli Stati membri dell’Unione Economica Eurasiatica nel settore dell’energia”.

Decisione “Sulle modifiche all’elenco dei settori (sottosettori) di servizi in cui opera il mercato unico dei servizi nel quadro dell’Unione Economica Eurasiatica”.

Decisione “Sull’elenco delle aree prioritarie per la liberalizzazione dei servizi al fine di determinare i settori (sottosettori) dei servizi per i quali il lavoro continuerà a formare un mercato unico dei servizi all’interno dell’Unione Economica Eurasiatica in conformità con i piani di liberalizzazione (durante periodo di transizione)”.

Decisione “Sull’assegnazione della medaglia per il contributo allo sviluppo dell’Unione Economica Eurasiatica”.

Decisione “Sulle modifiche al regolamento sull’audit esterno (controllo) negli organi dell’Unione Economica Eurasiatica”.

Decisione “Sulla relazione sull’esecuzione del bilancio dell’Unione Economica Eurasiatica per il 2021”.

Decisione “Sul bilancio dell’Unione Economica Eurasiatica per il 2023”.

Decisione “Sull’approvazione dell’importo della tassa pagata dalle entità commerciali quando si applicano alla Corte dell’Unione Economica Eurasiatica”.

Decisione “Sulla presidenza negli organi dell’Unione Economica Eurasiatica”.

  1. Ordine “Sull’ora e sul luogo della prossima riunione del Supremo Consiglio Economico Eurasiatico”.

Istruzione nell’ambito del numero “Fonti e meccanismi per il finanziamento di progetti di cooperazione industriale nell’ambito dell’Unione Economica Eurasiatica”.

La menzione degli Emirati Arabi Uniti indica che l’interesse degli attori esterni nell’UEE sta crescendo. Anche il Presidente di Cuba, in qualità di Paese osservatore, è intervenuto in collegamento video al vertice di Bishkek. E la dichiarazione del Presidente della Bielorussia può essere interpretata come il rafforzamento dei processi di integrazione sulla falsariga dei paesi non occidentali. A proposito, anche la transizione degli accordi tra i partecipanti UEE alle valute nazionali sta accelerando.

È simbolico che una riunione dei ministri della difesa degli Stati OCS e CSI si sia tenuta a Mosca parallelamente al vertice UEE. Il Presidente russo Vladimir Putin, in un discorso video ai partecipanti alla riunione, ha osservato che nel mondo stanno attualmente emergendo nuove minacce e si stanno verificando cambiamenti nello sviluppo di un mondo multipolare. Durante l’incontro, i ministri della difesa dei paesi OCS e CSI hanno firmato un comunicato che riflette approcci consolidati per risolvere i problemi di sicurezza comuni.

La prossima riunione del Consiglio Economico Supremo Eurasiatico e del Forum Economico Eurasiatico si terrà dal 24 al 25 maggio 2023 a Mosca.

Traduzione a cura di Alessandro Napoli https://nritalia.org/ 

Foto: Idee&Azione

15 dicembre 2022

Seguici sui nostri canali
Telegram 
Facebook 
YouTube