Vittime fra i soldati egiziani sul Monte Sinai

image_pdfimage_print

di Luciano Lago

In uno dei peggiori attacchi contro le forze egiziane, uomini armati sconosciuti hanno ucciso almeno 10 soldati egiziani nella penisola del Sinai.

“Un gruppo di takfiri ha attaccato una stazione di pompaggio dell’acqua a est del Canale di Suez, e l’attacco è stato respinto dagli incaricati di lavorare in questa stazione, causando la morte di un ufficiale e dieci soldati, oltre a cinque persone ferite. Lo ha riferito sabato il portavoce delle forze armate egiziane Qarib Abdel Hafez.

In una dichiarazione pubblicata sul suo account Facebook ufficiale, il portavoce militare egiziano ha avvertito che elementi terroristici vengono braccati e assediati in un’area isolata della penisola del Sinai. Secondo fonti della sicurezza, l’attacco è stato effettuato con un veicolo carico di esplosivo. Finora, nessun gruppo ha rivendicato quello che è considerato uno dei peggiori atti di violenza contro le forze di sicurezza egiziane degli ultimi anni.

Le forze egiziane sono spesso oggetto di attacchi nella penisola del Sinai. Questi tipi di attacchi sono solitamente rivendicati dal gruppo Velayat Sinai, affiliato al gruppo terroristico Daesh.

Foto: newscentral.africa

9 maggio 2022